Tempo libero
Castelfiorentino

Un 25 aprile sui luoghi della memoria

Dalla “pedalata resistente” alle targhe sulle tombe dei partigiani. Corteo e deposizione di corone di alloro a cippi e monumenti.

Un 25 aprile sui luoghi della memoria
Tempo libero 19 Aprile 2022 ore 13:57

Un programma incentrato sulla valorizzazione dei “luoghi della memoria”, per ricordare degnamente la Resistenza e la Lotta di Liberazione. E’ quanto previsto a Castelfiorentino in occasione della ricorrenza del 25 aprile, Festa della Liberazione, che vede quest’anno protagonisti il Comune, l’ANPI e lo SPI CGIL nell’organizzazione di una serie di iniziative che prenderanno il via già domenica prossima (24 aprile) per proseguire l’intera giornata di lunedì

Si comincia dunque domenica mattina (24 aprile) con la “Pedalata Resistente” organizzata dalla sezione ANPI di Castelfiorentino, un itinerario facile da fare “al passo della persona più lenta”. In rappresentanza dell’Amministrazione Comunale è prevista la partecipazione del consigliere Federico Fioravanti. Il ritrovo è in Piazza Gramsci alle ore 9.00 e il percorso toccherà il cippo di Aladino Bartaloni (Granaiolo), alcuni rifugi di guerra e la targa in memoria di Mario Bustichini (Collepatti). Un ristoro sarà offerto a Dogana (dove si trova la lapide dedicata a Bustichini) offerto da Unicoop Firenze. Rientro in Piazza Gramsci passando dalla Sanminiatese.

Lunedì 25 aprile (ritrovo ore 9.00 Piazza Gramsci) è prevista l’apposizione delle prime targhe sulle tombe dei partigiani e quanti hanno supportato la Lotta di Liberazione (progetto promosso da ANPI e dallo SPI CGIL di Castelfiorentino con la partecipazione del Sindaco Alessio Falorni). Alle 12.30 “pranzo partigiano” al Circolo Arci “Puppino” (info e prenotazioni: 339.1165723); nel pomeriggio ritrovo in Piazza Gramsci per il corteo automobilistico, con deposizione delle corone di alloro a cippi e monumenti: Nello Niccoli (Cimitero comunale), Aladino Bartaloni (Granaiolo), Cappellina votiva Caduti in guerra (Castelnuovo d’Elsa); sempre a Castelnuovo d’Elsa (giardini via Coianese, ex scuola elementare) inaugurazione dell’installazione permanente “Il Fiore del partigiano” con le parole in poesia di Gianni Rodari. Conclusione del corteo automobilistico a Dogana, per la deposizione di una corona di alloro a Mario Bustichini. Alle 17.00 è in programma la partenza da Piazza Gramsci – con la partecipazione della Filarmonica “G. Verdi” - del corteo a piedi per la deposizione di corone di alloro alla lapide di Giuseppe Garibaldi (piazza del Popolo) Itinerario: Piazza Gramsci, via Vittorio Veneto, Via Tilli, Piazza del Popolo, via Ferruccio, Corso Matteotti. Ritorno in Piazza Gramsci dove è prevista la deposizione di una corona di alloro al cippo di Cesare Manetti e al Monumento ai caduti. A seguire, il concerto della Filarmonica “G. Verdi” e la celebrazione della ricorrenza, con interventi del sindaco, Alessio Falorni, e del presidente dell’ANPI, Marco Cappellini.

“Dopo due anni di pandemia – osserva il sindaco, Alessio Falorni – torneremo a celebrare la ricorrenza del 25 aprile come abbiamo sempre fatto, con la partecipazione delle associazioni e della Filarmonica “G. Verdi” di Castelfiorentino. Quest’anno, in particolare, il programma è particolarmente ricco e strutturato, grazie anche all’apporto organizzativo della sezione ANPI e dello SPI CGIL, che si sono ben coordinati per valorizzare i nostri luoghi della memoria attraverso iniziative nuove e diversificate, ma sempre aperte alla partecipazione di tutti i cittadini. Crediamo che il 25 aprile, che ricorda il contributo dato anche dalla nostra Comunità alla lotta di liberazione, sia più che mai attuale, per sottolineare lo stretto legame con la conquista della democrazia e della libertà. Valori che abbiamo il dovere di difendere e preservare”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter