Eventi
Castelfiorentino

Teatro di Castelnuovo d’Elsa, al via la nuova stagione

Venerdì 12 novembre (ore 21.30) la presentazione del cartellone dell’associazione culturale GAT. Il primo evento in programma sabato 20 novembre con uno spettacolo su Montaperti

Teatro di Castelnuovo d’Elsa, al via la nuova stagione
Eventi Val d'Elsa, 08 Novembre 2021 ore 16:54

Un calendario ricco, per un Teatro sempre più vivo. Si presenta così la nuova stagione promossa dall’associazione culturale Gat,  che sarà illustrata venerdì 12 novembre (ore 21.30) al Teatro del Popolo di Castelnuovo d’Elsa. Alla serata interverrà il Vicesindaco con delega alla Cultura, Claudia Centi.

Avvio con il botto della rassegna sabato 20 novembre (ore 21.30) con “Montaperti 4 settembre 1260”, spettacolo prodotto dal Gat che rientra nella programmazione delle iniziative previste per la rievocazione della pace siglata a Castelfiorentino il 25 novembre dello stesso anno tra il partito “Guelfo” e quello “Ghibellino”. A seguire, sabato 27 novembre, le “Favolate” di Carlo Campinoti , messe in scena per la Compagnia “Il Cerchio di Gesso”: una sequenza imperdibile di favole, dalla fantasia alla realtà; dalle favole vere a quelle totalmente inventate.

Per la festa dell’Immacolata (mercoledì 8 dicembre ore 21.30) due spettacoli in uno: “Il Combattimento di Tancredi e Clorinda” (di Claudio Monteverdi), e “La Dirindina” (di Domenico Scarlatti); il primo è un madrigale composto nel 1624 in occasione del carnevale, su testo del Tasso, per soprano e due tenori; la seconda, scritta nel 1715, è una piccola farsa di Girolamo Gigli, bloccata dalla censura per la sua satira pungente.

Sabato 11 dicembre (ore 21.30) Lisetta Luchini e Giovanni Lepri presentano “Signore e signori”, spettacolo brillante di teatro e musica popolare con scenette, monologhi, macchiette: un’alternanza di monologhi in lingua toscana tratti dalla tradizione del teatro popolare..

Una commedia esilarante si preannuncia sabato 18 dicembre con la Compagnia teatrale “Pien di Beghe” che presenta “L’ammazzamariti”. La trama, quanto mai avvincente, ruota attorno al personaggio di Gilberto, il quale, dopo mezzo secolo di vita da scapolo, ha deciso finalmente di sposarsi con Paola, una vedova della stessa sua età, che a lui pare la miglior donna del mondo. Ma quello che verrà a sapere al ritorno dal viaggio di nozze arriverà a fargli dire “ma chi l’avea a dire, a sposassi a cinquant’anni…”

Sabato 8 gennaio il Gruppo teatrale “La porta del sole” propone “Finestra alla luna” di Goffrdo Guerrini e Paolo Leoncini, commedia comica nata dalla fantasia dell’autore; Sabato 15 gennaio la Compagnia “Macchina Volante” presenta “I giganti della montagna”, atto unico ispirato da un testo che fa parte della Trilogia del Mito di Pirandello, rimasto incompiuto per la morte avvenuta durante la sua stesura. Finale della rassegna sabato 22 gennaio con Porfirio Rubirosa che presenta “Te lo faccio vedere chi sono”, recital-concerto tributo a Piero Ciampi.

La rassegna gode del patrocinio del Comune di Castelfiorentino.

“Siamo felici – sottolinea il Vicesindaco con delega alla Cultura, Claudia Centi – per il ritorno in grande stile del Teatro di Castelnuovo d’Elsa, nel solco di una tradizione che viene da lontano e che propone quest’anno un cartellone ricco e diversificato, in grado di intercettare un pubblico vasto. Colgo l’occasione per richiamare l’attenzione sullo spettacolo di apertura, in particolare, che propone una interessante rivisitazione dell’evento di Montaperti, inserito nel programma più generale della rievocazione che si terrà a Castelfiorentino la giornata di domenica 21 novembre e di cui vi daremo presto maggiori dettagli”.