Castelfiorentino

“In/Canti” d’estate, gran finale sabato e domenica

Sabato sera spettacoli di magia e illusionismo. Domenica pomeriggio un Teatro d’Incanti. Giochi di luci e colori nel centro storico.

“In/Canti” d’estate, gran finale sabato e domenica
Eventi 09 Luglio 2021 ore 12:06

Un mago della micromagia e il viaggio libero e visionario di un aviatore. Il Cinémagique e il “sogno” di un Teatro immaginario durante l’era Covid. E’ questo il biglietto da visita degli spettacoli che tra sabato e domenica animeranno “In/Canti” d’estate, festival della magia “Oper Air” che inizia stasera (venerdì) in concomitanza con l’apertura straordinaria dei negozi.

L’ingresso a tutti gli spettacoli è gratuito, sono previste repliche ma i posti sono limitati e pertanto la prenotazione è altamente consigliata (su www.terzostudio.it oppure in loco fino a esaurimento posti)

Tra i protagonisti del sabato sera (10 luglio) ci sarà Matteo Cucchi con “One man show” (Piazza delle Stanze Operaie, ore 21.00, replica ore 22.15), personaggio unico nel suo genere che ha già partecipato due volte ai Campionati del Mondo di Magia. Uno specialista della micromagia in grado di manipolare carte, monete, oggetti che cambiano colore e scompaiono sotto gli occhi increduli degli spettatori.
A seguire, sempre di sabato e a cura del Circo Improvviso, “Pindarico” (Giardino ex arena ore 21.40, replica ore 22.50) uno spettacolo di trasformismo sui trampoli davvero suggestivo, che grazie alla potenza evocativa della musica e delle immagini trascinerà lo spettatore in un mondo di creature straordinarie.
Al “Cassero della Pieve” (ore 22.15 replica 23.15) i Disguido presentano “Cinémagique”, una miscela di illusionismo, mimo e cabaret. Sulla scena si alterneranno quadri che si rifanno all’universo cinematografico, con le colonne sonore, i personaggi e le citazioni: il cinema muto, i fratelli Lumière, icone come Chaplin e Marilyn Monroe, mostri sacri come Kubrick e Fellini

Domenica 11 luglio pomeriggio dedicato al “Teatro d’Incanti” (Cassero della Pieve, 17.30-19.00) con uno spettacolo a cura di TeatroCastello, coordinamento regia Diego Conforti. Realizzato con la partecipazione degli attori di TeatroCastello, Passi di Luce, Gat teatro, compagnia di danza dell’Accademia di Certaldo (diretta da Erika D’Ercole) e la Scuola Comunale di Musica di Castelfiorentino Orpheus, lo spettacolo racconta il “sogno” fatto da un “Teatro” (interpretato da Valentina Chiarugi) addormentatosi durante la pandemia di Covid 19, da cui scaturiscono le esibizioni delle varie associazioni e compagnie teatrali fino al suo risveglio, alla fine dell’emergenza (info e prenotazioni 349.6305037).
“Abbiamo coinvolto – precisa Diego Conforti – le associazioni che ci hanno costantemente seguito in tutti questi anni, una scelta quasi obbligata nel rispetto delle prescrizioni attualmente in vigore. Alle prossime edizioni di In/Canti e Banchi puntiamo ad allargare il numero delle associazioni partecipanti. Volevamo replicare lo spettacolo nel dopocena, ma dopo i successi della nostra nazionale di calcio ci ritroveremo - come tutti – di fronte alla TV a tifare l’Italia”.

A rendere più suggestive le vie del centro saranno attive fino a domenica sera le videoinstallazioni, interesserando Piazza del Popolo (Municipio e Chiesa di San Lorenzo), Piazza Stanze Operaie, Arco de “La Costa”, angolo via Bovio/via Volontari del Sangue, Teatro del Popolo, Oratorio San Carlo. Una sequenza di luci e di colori, dunque, da ammirare insieme alle opere di Antonio Massarutto, disseminate nel centro storico alto e basso

“In/Canti d’estate” è organizzato dal Comune di Castelfiorentino in collaborazione con Terzostudio. Sponsor principali della manifestazione la Banca Cambiano 1884 spa, Unicoop Firenze e Toscana Energia. Per informazioni dettagliate sul programma: www.incantiebanchi.it e la pagina facebook dedicata.