IN PRIMA LINEA

Oltre 50 insegnanti montessoriane da tutta Italia sono state diplomate a San Polo in Chianti

Commoventi e piene di soddisfazioni le parole delle neo diplomate.

Oltre 50 insegnanti montessoriane da tutta Italia sono state diplomate a San Polo in Chianti
Chianti fiorentino, 23 Luglio 2020 ore 17:39

«La crescita personale e professionale di un’ insegnante, passa spesso anche dalle scelte formative che decide di intraprendere: non ringrazierò mai abbastanza me stessa, per aver deciso quasi 2 anni fa, di frequentare il corso di differenziazione didattica Montessori 3-6 presso la scuola primaria di San Polo di Greve in Chianti. È stata un’ esperienza che auguro di fare a tutti quegli insegnanti che credono davvero che l’ educazione è principalmente un aiuto alla vita e sviluppo di tutte le immense potenzialità di cui il bambino è dotato». Lei è Martina Giusfredi, insegnante che, come altre sue 50 colleghe, ha deciso di intraprendere il corso di formazione della scuola montessoriana. Succedeva due anni fa. Così, il piccolo paese diventava capitale dell’Italia. Tante le adesioni delle maestre che hanno deciso di venire a formarsi nel Chianti. Mercoledì gli esami. A distanza, certo, ma non per questo è mancata la soddisfazione e l’emozione.

A farlo capire sono proprio le loro parole. «Nella mia scuola ho raccontato, parlato, documentato, tutte le bellissime esperienze che avevo la possibilità di fare durante il corso e le devo aver raccontate così tanto, che anche le mie colleghe si sono appassionate e incuriosite verso i materiali scientifici montessori e alla sua metodologia pedagogica verso il bambino – ha detto Martina dalla Marche – È proprio vero che ” per appassionare si deve essere appassionati». Lo stesso Anna con le sue amiche, che hanno affidato il loro pensiero a un messaggio whatsApp. «Il percorso ci ha illuminato proprio sul rapporto con i bambini. Un percorso innovativo e sembra strano dirlo nel 2020. Questo percorso ci ha messo dalla parte dei bambini».

Il corso per la formazione di docenti specializzati nel metodo Montessori prevedeva 500 ore per l’infanzia, 550 per la primaria di cui 80 in plenaria infanzia e primaria. E gli iscritti provenivano davvero da tutta Italia: da Napoli, L’Aquila, le Marche e addirittura una insegnante viene dalla Norvegia. Così la piccola frazione di San Polo si prende il proprio posto nello scacchiere nazionale accanto alle grandi città come Milano, Como, Trento, Trieste e Roma che organizzano gli stessi corsi. Un successo, insomma, ottenuto grazie alla collaborazione di tutti, l’Istituto comprensivo di Greve, il Comune, l’Opera Nazionale Montessori e alla caparbietà dell’associazione Montessori San Polo in Chianti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità