sanità

Vaccini, agende aperte per i nati nel 1962 e 1963

I soggetti interessati potranno prenotare nei centri vaccinali prescelti sul portale online regionale.

Vaccini, agende aperte per i nati nel 1962 e 1963
sanità Siena, 11 Maggio 2021 ore 10:37

Aprono oggi pomeriggio, martedì 11 maggio, le agende per la prenotazione vaccini anche per i nati nel 1962 e nel 1963.

I soggetti interessati potranno prenotare nei centri vaccinali prescelti sul portale online regionale.
Ricordiamo che il portale è aperto anche per tutti gli operatori sanitari il cui nominativo è stato comunicato correttamente via pec da parte degli ordini professionali e dei datori di lavoro alla Regione Toscana, come previsto dalla disposizioni nazionali (art. 4 del decreto legge 44 del primo aprile).

Over 70 e numero verde dedicato
La Regione Toscana per aumentare la copertura vaccinale degli over 70 (i nati tra il 1941 e il 1951) - che non possono prenotarsi sul portale regionale, perché sprovvisti di computer o di smartphone o di assistenza da parte di familiari - ha messo a loro disposizione (già da ieri) il numero verde 800117744 "ProntoVaccino". Chiamando a questo numero (dalle ore 9 alle 17, dal lunedì al venerdì), risponderà un operatore, che prenderà le informazioni necessarie della persona over 70, che sarà contattata nelle ore successive da un altro operatore, che aiuterà a prenotare sul portale l’appuntamento per la vaccinazione, sulla base delle indicazioni che saranno fornite dalla stessa persona interessata. Il giorno dell’appuntamento sarà sufficiente presentarsi presso l’hub prescelto muniti di tessera sanitaria. La documentazione, relativa al consenso informato, potrà essere firmata al momento della vaccinazione. A oggi, giovedì 6 maggio, in Toscana sono state utilizzate 1.362.153, 526.405 di queste per gli over 80.
Per quanto riguarda le persone vaccinate con almeno una dose sul totale della fascia anagrafica del territorio, la Toscana anche oggi è tra le prime Regioni italiane nella classifica stilata dal ministero della Salute, con il 97% circa della copertura vaccinale degli over 80; mentre è decima nell’ambito degli over 70, vaccinati per il 65%.