sanità
POGGIBONSI

La dottoressa Lucia Grazia Campanile nuovo direttore dell’ospedale di Campostaggia

Campanile arriva dall'azienda ospedaliero-universitaria di Careggi dove era dirigente medico.

La dottoressa Lucia Grazia Campanile nuovo direttore dell’ospedale di Campostaggia
sanità Val d'Elsa, 24 Febbraio 2021 ore 19:10

La dottoressa Lucia Grazia Campanile è il nuovo direttore dell’ospedale di Campostaggia. È risultata vincitrice della selezione pubblica per il conferimento dell’incarico quinquennale, questo pomeriggio ha sottoscritto il contratto con il direttore generale dell’Asl Toscana Sud Est Antonio D’Urso e prenderà servizio dal prossimo primo marzo.

3 foto Sfoglia la gallery
La dottoressa Campanile proviene dall’ Azienda ospedaliero-universitaria di Careggi, dove era dirigente medico con incarico di altissima professionalità all’Unità operativa complessa Igiene e Organizzazione ospedaliera, con incarico facente funzioni di responsabile Unità operativa semplice Formazione nello staff Direzione generale. Sempre a Careggi è stata Clinical risk manager. Ha anche ricoperto l’incarico di responsabile del settore “Programmazione, governo delle innovazioni tecnologiche e formazione” alla direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale” della Regione Toscana e dal 2009 al 2014 è stata direttore medico di presidio all’ospedale San Donato di Arezzo.

Il direttore generale dell’Asl Tse Antonio D’Urso ha commentato: “L’esperienza e le competenze della dottoressa Campanile sono una premessa fondante per una guida sicura dell’ospedale di Campostaggia, che come tutte le strutture sanitarie ora più che mai si trova ad affrontare sfide rilevanti. Il recente finanziamento della Regione per il completamento dell’impianto di cogenerazione, unito a quello per realizzare il nuovo pronto soccorso, consentiranno un ammodernamento della struttura e dei servizi per gli utenti, più rispondente alle esigenze di un territorio ampio come quello che ha l’ospedale di Campostaggia come punto di riferimento”.

“Sono molto soddisfatta – afferma la dottoressa Campanile – perché posso mettere la mia esperienza a servizio dell’ospedale e dei pazienti della zona dell’Alta Valdelsa. Conto di costruire un rapporto di alleanza e piena collaborazione con tutti i professionisti che operano in questa realtà, nell’ottica di fornire, seguendo le indicazioni della direzione aziendale, sempre standard elevati di assistenza sanitaria e funzionalità della struttura”.