Probiotici cosa sono? Il contrario dell’antibiotico

Il termine 'probiotico' deriva dal greco 'pro-bios' e significa a favore della vita

Probiotici cosa sono? Il contrario dell’antibiotico
20 Luglio 2019 ore 12:32

Probiotici cosa sono? Il termine ‘probiotico‘ deriva dal greco ‘pro-bios’ e significa a favore della vita. Molto spesso, proprio in concomitanza di un trattamento antibiotico (che ha una funzione opposta la probiotico), vengono somministrati fermenti lattici e probiotici per reintegrare e rinforzare la flora intestinale. I probiotici, infatti, sono definiti come supplementi alimentari microbici vivi, che migliorano l’equilibrio microbico intestinale. La comunità batterica residente nel tratto gastrointestinale umano ha un importante impatto sulle funzionalità gastrointestinali e in generale sulla salute dell’ospite.

Probiotici cosa sono?

Tuttavia, sia condizioni patologiche, come diarrea, ma anche stress, variazioni della dieta, assunzione di antibiotici, che alterazioni fisiologiche dell’intestino, possono avere effetti considerevoli sull’integrità della flora batterica intestinale. Numerosi sono gli effetti benefici associati all’utilizzo di probiotici: alleviazione dell’intolleranza al lattosio, stimolazione dell’immunità intestinale, prevenzione della colonizzazione di patobgeni, diminuzione dei livelli di colesterolo nel siero, riduzione delle reazioni infiammatorie, riduzione delle allergie alimentari e modificazione della flora intestinale.

Attenzione a…

Esistono tuttavia delle condizioni che possono distruggere considerevolmente il quantitativo numerico di questi batteri nel corpo umano: infezioni intestinali, avvelenamenti, utilizzo costante di antibiotici; cattiva digestione; scorrette abitudini alimentari e stress accumulato.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: