LE FOTO DI TUTTE LE CELEBRAZINI

Santa Barbara, le celebrazioni in Toscana - ECCO TUTTE LE FOTO

Santa Barbara, le celebrazioni in Toscana - ECCO TUTTE LE FOTO
04 Dicembre 2020 ore 15:08

Questa mattina, 4 dicembre, nelle varie sedi della Toscana si è svolta l’annuale festa di Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco.

Santa Barbara, le celebrazioni in Toscana

Questa mattina si è svolta presso la sede di Firenze in Via G. la Farina la ricorrenza della festività di Santa Barbara Patrona del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Quest’anno, a causa della grave emergenza sanitaria, la celebrazione si è svolta in forma ristretta alla sola presenza del Vicario del Prefetto Dott.ssa Paola Berardino, dall’assessore del comune di Firenze Alessandro Martini, dal Direttore Regionale Ing. Giuseppe Romano, al Comandate Arch. Gennaro Tornatore, al Vicario Ing. Bruno De Paola Paolo.
Nell’occasione il Cappellano Padre Alessandro Lombardi, ha benedetto un’immagine iconografica della raffigurazione di Santa Barbara installata all’interno del piazzale della caserma.

LE FOTO

Qui Pistoia

Si è svolta nella mattinata odierna , presso il Comando Dei Vigili del fuoco di Pistoia, la cerimonia in memoria di Santa Barbara, la Santa protettrice del Corpo dei Vigili del Fuoco, alla presenza del Comandante dei Vigili del Fuoco di Pistoia Luigi Gentiluomo , il Prefetto di Pistoia sua Eccellenza Gerlando Iorio , il vice Presidente della Provincia Gabriele Giacomelli e il Vicario del Vescovo. La cerimonia ha previsto l’alzabandiera , la deposizione della corona d’alloro ai caduti durante il soccorso e la benedizione dei presenti da parte del Vicario del Vescovo. La celebrazione si è svolta, causa la situazione d’emergenza attuale, in forma ridotta e sobria rispetto la consuetudine.

LE FOTO

Qui Prato

Si è svolta oggi la celebrazione della ricorrenza della santa patrona dei Vigili del Fuoco, Santa Barbara. I Vigili del Fuoco di Prato, in considerazione della pandemia da covid 19 ancora in atto, hanno festeggiato in forma molto ristretta alla sola presenza del personale di turno, che ha predisposto il picchetto al cippo in memoria ai caduti. Alla presenza del Prefetto, dott.ssa Volpe, di mons. Nerbini e del cappellano del Comando don Helmut, è stata deposta una corona, il  vescovo ha poi impartito la benedizione ai presenti. Successivamente il comandante,  Arch. Conti, ha accompagnato gli ospiti  presso la nuova sala operativa del Comando dove sono state illustrate le modalità operative a partire dalla chiamata del cittadino.

Qui Pisa

Alla presenza del Sig. Prefetto di Pisa oggi 4 dicembre si sono svolte, seppur in forma ridotta e austera, presso la sede centrale del Comando dei Vigili del Fuoco di Pisa le celebrazioni in onore della Patrona dei Vigili del Fuoco Santa Barbara Martire. La funzione religiosa é stata officiata dal Direttore dell’Istituto “Lanteri” di Pisa.

ESTRATTO DAL DISCORSO DEL COMANDANTE:

Quest’anno è stato, per il Comando, per l’Italia e per il mondo intero, un anno difficile che ha visto, forse per la prima volta nella storia, i Vigili del Fuoco non in prima linea nell’affrontare un’emergenza per la popolazione come quella connessa alla diffusione del virus SARS-CoV-2.

La dedizione, la professionalità e i valori hanno consentito agli uomini e le donne del Comando di mantenere comunque efficienti i servizi di soccorso alla popolazione, le risposte alle domande di sicurezza nei luoghi di lavoro e nei luoghi frequentati dalla collettività, il supporto e il sostegno a chi, in questo periodo, si è trovato ad essere in prima linea di fronte all’emergenza.

La ricorrenza di S. Barbara si ripropone quale occasione privilegiata per sottolineare lo spirito di altruismo che contraddistingue l’agire professionale dei vigili del fuoco.

Di incondizionato spirito di sacrificio ne sono concreta testimonianza tutti i Vigili del Fuoco caduti nel generoso slancio di adempiere al proprio compito e in occasione delle celebrazioni di S. Barbara, si è rinnovato il commosso riverente pensiero dei partecipanti.

S. Barbara è la festa principale dei Vigili del Fuoco perché pregna di significati antichi e di alto contenuto umano e professionale; essa rappresenta la capacità di affrontare il pericolo con fede, coraggio e serenità anche quando pare non esserci alcuna via di scampo, forti di una competenza professionale coltivata ogni giorno.

E’ anche l’occasione per manifestare i reciproci sentimenti di amicizia e di solidarietà tra colleghi e con le Istituzione e gli Enti Locali con cui si condivide il servizio ai cittadini e all’Italia. Anche con le restrizioni imposte per l’emergenza epidemiologica in atto, questi sentimenti restano immutati.

E’ stato un anno di intenso lavoro per gli uomini e le donne della Sede Centrale di Pisa, dei Distaccamenti Permanenti di Cascina, Castelfranco e Saline, del distaccamento dell’Aeroporto Galileo Galilei di Pisa e dei Distaccamenti Volontari di Lari, Pontedera, Ponsacco, San Miniato e Vecchiano: incendi, incidenti stradali, nubifragi, hanno tenuto impegnati gli uomini e le donne giorno e notte. Sono stati effettuati in provincia di Pisa circa 5400 interventi nell’ultimo anno ma, al di là dei numeri, un dato è opportuno rendere noto ed è relativo alla caratterizzazione degli interventi di soccorso che, seppur numericamente non superiori a quelli degli ultimi tre anni, hanno richiesto sempre più interventi di alta qualificazione (Operatori USAR, SAPR, SAF, TAS, NBCR) e di mezzi di supporto quali autobotti, autogrù e scale aeree.

Il dato, da un lato evidenzia il ruolo centrale dei Vigili del Fuoco in un efficace e moderno sistema soccorso pubblico e di protezione civile, dall’altro evidenzia l’eterogeneità di competenze tecniche richiesta al personale operativo tutto da cui non si può prescindere per garantire risposte immediate ed efficaci.

E’ una sfida importante che i Vigili del Fuoco di Pisa hanno affrontato e vinto con determinazione e spirito di sacrificio nonostante non poche difficoltà legate ad organici incompleti organici, alla vetustà di mezzi o di sedi di servizio che solo negli ultimi mesi si stanno attenuando.

Difficoltà affrontate non da soli ma con il sostegno del Sig Prefetto, e di tutte le Istituzioni pubbliche e private locali.

Intensa è stata l’attività di Prevenzione Incendi svolta dal personale tecnico e operativo del Comando che ha visto l’evasione sistematica di procedimenti (circa 3000 richieste evase) cosi come l’attività di formazione di addetti antincendio in luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs 81/2008 (Circa 250 persone formate e abilitate). Tale impegno ha contribuito senza dubbio ad aumentare i livelli di sicurezza della provincia di Pisa sia nell’ambito degli insediamenti civili che nell’ambito delle attività produttive e industriali.

Non va tralasciata l’attività Polizia Giudiziaria che vede i Vigili del Fuoco di Pisa impegnati nella lotta ai reati connessi ad incendi e disastri di varia natura nonché nell’attività connessa alla sicurezza dei luoghi di lavoro in collaborazione con la Procura della Repubblica, la Questura di Pisa, l’Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza e la ASL negli ambienti di lavoro.

Nonostante le difficoltà legate all’emergenza epidemiologica particolare attenzione è stata dedicata alla formazione, all’aggiornamento e alla specializzazione del personale dipendente con ad esempio Corsi nazionali di qualificazione di operatori USAR che vedono il Comando di Pisa come punto di riferimento nazionale.

LE FOTO

Qui Grosseto

Si è svolta oggi la celebrazione della ricorrenza della santa patrona dei Vigili del Fuoco, Santa Barbara. Anche i Vigili del Fuoco, in considerazione della pandemia da covid 19 purtroppo ancora in atto, hanno adottato tutte le precauzioni indispensabili affinché i contatti fossero ridotti al minimo infatti, come altre realtà VF sul territorio nazionale i Vigili del Fuoco di Grosseto, pur non rinunciando all’aspetto eucaristico della ricorrenza con la benedizione concessa dal Vescovo di Grosseto Mons.Rodolfo Cetoloni, hanno predisposto un picchetto al simulacro della Patrona ed al cippo ai caduti della caserma di Via Carnicelli. E’ seguita una videoconferenza con SE il Prefetto di Grosseto  Dott. Fabio Marsilio , l’ing.Luca Nassi primo dirigente reggente, l’ing.Pietro Vincenzo Raschillà nuovo primo dirigente del Comando VVF di Grosseto dal 14 dicembre prossimo e le autorità civili e militari della provincia per i saluti ed i messaggi augurali di rito. Nel corso della videoconferenza S.E. il Prefetto di Grosseto Dott. Fabio Marsilio ha anche dato comunicazione della distinzione onorifica di CAVALIERE dell’ordine “Al merito della Repubblica Italiana” assegnata all’Ing. Bonfiglio con D.P.R. in data 27 Dicembre 2019, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri.
L’Ing. Bonfiglio, Vice Comandante VVF di Grosseto, è stato promosso dirigente nella seduta del Consiglio di Amministrazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco del 28 Luglio 2020 ed è stato assegnato come Comandante dei VVF di Oristano a far data dal 14/12/2020.
L’Ing. Bonfiglio è stato insignito della predetta onorificenza per diverse attività, tra le quali:
– analisi approfondita sugli importi dovuti per la tassa rifiuti delle sedi VV.F. nell’ambito di questa provincia, svolgendo un pregevole studio normativo che ha concesso di risparmiare ingenti somme sia al Comando di Grosseto che all’intero Corpo Nazionale (5 milioni di €uro).
– ha svolto uno studio normativo sul c.d. decreto permute D.M. 27/10/2015, applicando la procedura della permuta con gasolio per i mezzi VV.F. dichiarati fuori uso in questo Comando: attività che ha consentito al Comando di Grosseto prima e a tutti quelli della Toscana dopo di risparmiare notevoli somme dovute alla dismissione dei mezzi ed ha consentito di reprire gasolio, in un periodo in cui le somme disponibili non sono ingenti.
L’onorificenza suddetta rappresenta un prezioso segnale all’impegno che l’Ing. Bonfiglio ha profuso in questi anni sul lavoro, circostanza condivisa dall’intero personale e dal territorio locale, riconoscendo così una giusta testimonianza ad un giovane, validissimo servitore dello Stato.

LE FOTO

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità