Menu
Cerca

Torre di Certaldo Alto, ultimi giorni per partecipare all’asta pubblica per la concessione dell’immobile

E' fissata per il 13 aprile 2021: i locali, ristrutturati, saranno concessi per l'esercizio esclusivo di attività di artigianato artistico.

Torre di Certaldo Alto, ultimi giorni per partecipare all’asta pubblica per la concessione dell’immobile
Politica Val d'Elsa, 09 Aprile 2021 ore 10:31

Ultimi giorni per presentare la domanda di partecipazione all’asta pubblica per la concessione in uso della cosiddetta Torre di Certaldo Alto, immobile di proprietà comunale al civico 11 di via del Rivellino. L’asta è fissata per martedì 13 aprile 2021. La concessione, che mette al centro l’edificio di recente ristrutturato anche grazie a un finanziamento regionale pari a 37.341,78 euro relativo all bando Spazi urbani della Regione Toscana, è per l’esercizio esclusivo di attività di artigianato artistico.

L’asta pubblica si terrà presso l’ufficio Tecnico del Comune di Certaldo al civico 37 di Borgo Garibaldi: i soggetti interessati a partecipare dovranno far pervenire all’ufficio Protocollo generale del Comune, entro le 12 del 12 aprile 2021, mediante posta raccomandata o deposito a mano all’ufficio Protocollo del Comune, il plico contenente la richiesta di partecipazione all’asta pubblica e l’offerta economica, indirizzato al Comune di Certaldo Borgo Garibaldi, 37 – 50052 Certaldo. Tutti i dettagli utili in merito alla presentazione della richiesta di partecipazione sono disponibili on line sul sito web istituzionale del Comune, www.comune.certaldo.fi.it .

Il canone mensile di concessione da porre a base di gara è individuato in 250 euro al mese: saranno ammesse soltanto offerte in aumento. Nel locale potrà essere esercitata esclusivamente attività di artigianato artistico con vendita di quanto prodotto limitatamente a cuoio e pelletteria, pittura e disegno, legno e affini, metalli, pietra e lavorazioni affini, metalli pregiati, pietre preziose, pietre dure e lavorazioni affini, strumenti musicali, tessitura, ricamo e affini, vetro, ceramica e affini, carta e lavorazioni affini.

La durata della concessione è pari a 6 anni rinnovabile per una sola volta per altri 6 anni e cessa definitivamente alla decorrenza dei 12 anni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli