Radicondoli, prodotti biologici per la mensa e un nuovo bus scolastico

La proposta lanciata dal sindaco Francesco Guarguaglini.

Radicondoli, prodotti biologici per la mensa e un nuovo bus scolastico
Siena, 29 Gennaio 2020 ore 11:45

Con il nuovo anno, tante novità per le scuole di Radicondoli e tanti servizi per studenti e famiglie. Arriveranno miglioramenti per la mensa grazie alla rielaborazione del menù. Non solo,  l’amministrazione con l’approvazione del bilancio prevederà la diminuzione della tariffa mensa e lavorerà ad ulteriori riduzioni per sostenere le fasce più deboli e le famiglie numerose. Presto arriverà anche un nuovo bus scolastico. E poi, un nuovo edificio scolastico.

 

Ne ha parlato il sindaco Francesco Guarguaglini al momento della consegna di Pc, tablet, schermi interattivi alle scuole sia dell’infanzia, che primaria che secondaria di primo grado alla presenza di genitori, ragazzi, insegnanti e della dirigente Monica Martinucci.

 

Sul lato della mensa, che ha già la propria cucina interna, grazie alla rielaborazione del menù, in accordo con la normativa regionale, si annuncia l’inserimento di prodotti locali (olio, formaggio, basilico) e l’implementazione di prodotti biologici. Il menù verrà poi condiviso con una commissione mensa che sarà a breve ricostituita e che si potrà anche confrontare con il nutrizionista coinvolto nell’elaborazione del menù.

 

E non finisce qui. “Stiamo lavorando ad altri interventi a sostegno delle famiglie con studenti e degli studenti universitari all’interno del nuovo regolamento per il diritto allo studio –  dice il sindaco – Acquisteremo un nuovo pullmino scolastico”. E poi la proposta che guarda lontano. “Soprattutto vogliamo portare avanti la realizzazione di una nuova struttura scolastica secondo criteri di sostenibilità ambientale e con il coinvolgimento, in fase di progettazione, dell’intera comunità”.

 

Insieme a tutto questo c’è il Laboratorio di Street Art e graffiti proposto dai docenti della primaria che coinvolgerà tutti gli studenti per abbellire uno dei muri esterni della scuola; il progetto di gemellaggio ‘Scambio di sogni’ proposto dalla secondaria di I grado (con la scuola di Castellina in Chianti). “Entrambi sono sostenuti dall’amministrazione comunale. Si tratta di progetti che insieme alle attività della scuola di Musica Dulcimer e ai progetti di educazione ambientale dell’associazione Ethoikos contribuiscono a rendere ricca e unica l’offerta formativa della scuola di Radicondoli”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità