Politica
Certaldo

Parco Libera Tutti selezionato per la prima mappa italiana dei luoghi dell'impegno civico

Il sindaco Cucini: "Un parco dove l'io diventa noi".

Parco Libera Tutti selezionato per la prima mappa italiana dei luoghi dell'impegno civico
Politica 16 Novembre 2021 ore 15:05

Il Parco Libera Tutti, eccellenza certaldese, è tra i luoghi selezionati nell'ambito dell’iniziativa Civic Places, prima campagna nazionale per la scoperta e la valorizzazione dei luoghi civici in Italia. Si tratta di una iniziativa promossa da Fondazione Italia Sociale insieme a SEC Newgate, Touring Club Italiano e SkyTG24.

La mappa completa dei luoghi che hanno ricevuto il marchio Civic Places, fra i quali anche beni confiscati alla mafia ora luoghi simbolo della cultura della legalità, oggi, 16 novembre 2021, protagonista su SkyTG24, è disponibile sul sito www.becivic.it e su Stendhapp, l'app per il turismo e la cultura che aiuta a scoprire la bellezza del territorio in tutte le sue forme. Non solo. Lo scorso 26 ottobre, il presidente di Fondazione Italia Sociale Vincenzo Manes, la vicepresidente Cristina De Luca e il segretario generale Gianluca Salvatori hanno consegnato la mappa dei Civic Places al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Sostengono la campagna Civic Places Acli Lombardia, Avanzi Sostenibilità per Azioni, Artefice Group, Class Editori, Comitato Nazionale Housing Sociale Italia, Fondazione Adriano Olivetti, ITALO Ntv, LABSUS, Lo Stato dei Luoghi, MuseImpresa, StendhApp.

I Civic Places sono stati selezionati da un comitato composto da membri di Fondazione Italia Sociale, Touring Club Italiano e Fondazione Adriano Olivetti secondo specifici criteri di valutazione obiettivi, come significato civico, capacità evocativa e accessibilità. Altri indicatori hanno poi costituito un valore aggiunto, fra questi sostenibilità del modello proposto, partecipazione (ampiezza e composizione dei partenariati promotori) e capacità di essere al centro di un progetto di comunicazione.

Requisiti che sono fiori all'occhiello per il Parco Libera Tutti, progetto che ha mosso i primi passi nel 2017 per volontà di un gruppo di associazioni, cooperative e cittadini con un obiettivo comune: realizzare, a Certaldo, un parco inclusivo, accessibile a tutti, senza distinzione di età, capacità motorie, psichiche e sensoriali. Un luogo dove il fare insieme è principio guida del divertimento come dell'incontro, dove le barriere fisiche e culturali lasciano il posto all'accoglienza. Partendo da qui, l'amministrazione comunale di Certaldo ha deciso di co-finanziare, insieme all'Autorità Regionale per la Garanzia e Promozione della Partecipazione in base alla L.R. 46/2013, un percorso di progettazione condivisa. E' nato un tavolo permanente con l'intento di trasformare un bene pubblico in uno spazio di crescita della comunità. Un traguardo tagliato vista la nascita, nella grande area verde situata tra la scuola primaria Carducci e il Palasport da un lato, via Fratelli Cervi e via di Canonica dall'altro, di un'area picnic accessibile, un campo multisport per pratiche sportive anche inclusive, vedi basket, baskin, pallavolo e sitting volley, oltre che di un percorso accessibile che ha la funzione di raccordare la piazza, di pannelli tattili per ciechi e ipovedenti e di un grande 'gioco sonoro'. Il tutto è stato realizzato anche grazie al contributo di Fondazione CR Firenze nell'ambito di "Spazi Attivi", il bando tematico che la Fondazione dedica al sostegno di progetti per la rigenerazione, il recupero, il riuso e la riattivazione di spazi urbani aperti al pubblico, al fine di favorire la partecipazione culturale e l'inclusione sociale delle comunità del territorio.