Politica
Siena

Marco Rizzo chiude la campagna elettorale con un messaggio

Marco Rizzo chiude la campagna elettorale con un messaggio
Politica Siena, 30 Settembre 2021 ore 17:28

Venerdì 1° ottobre alle 21,00 in piazza Salimbeni a Siena, ci sarà il comizio di chiusura della campagna elettorale del segretario generale del Partito Comunista, Marco Rizzo, candidato alle elezioni suppletive per il collegio Toscana -12 Siena.

Marco Rizzo chiude la campagna elettorale

L’occasione è propizia per approfondire alcune tematiche care ai cittadini del territorio (oltre che a quelli italiani tutti), dopo aver già trattato con lui la questione MPS vedi https://primasiena.it/politica/marco-rizzo-racconta-la-sua-sfida-a-enrico-letta-partendo-dal-monte-dei-paschi-di-siena/

Rizzo, l’agricoltura per questi elettori è una risorsa imprescindibile : cosa va fatto per sostenerla, agevolarla e non boicottarla con iniziative inadeguate e dannose?

OCCORRE UN’ AGRICOLTURA DI QUALITÀ,

NON L’INTERVENTO SELVAGGIO DELLE MULTINAZIONALI

Combattere le multinazionali significa favorire le produzioni locali, questo deve significare direttamente garantire a quel punto condizioni di lavoro che non sono quelle attuali che non a caso vengono affidate alle categorie più deboli socialmente. La modernizzazione dei processi comporta evidentemente un abbattimento dei costi di produzione. Questo in generale è un bene, se i produttori ne potessero essere avvantaggiati. Ciò si può realizzare, come per tutte le piccole produzioni, attraverso una politica dei prezzi che non può che essere governata centralmente dallo Stato.

E sulle terme e le cure termali sanitarie cosa ci dice?

SONO INDISPENSABILI TERME PUBBLICHE PER GARANTIRE IL DIRITTO ALLA CURA TERMALE SANITARIA

Come? Attraverso la completa nazionalizzazione per gli stabilimenti termali (tra cui Chianciano e tutti gli altri), si può ristabilire il congedo di malattia che ha permesso a milioni di pazienti la cura idropinica, inalatoria e fango-balneoterapica per anni, creando sana occupazione, indotto ed introiti milionari alle casse dello stato.

Sulla questione geotermia quale è il suo messaggio?

Non posso che dire NO ALLA GEOTERMIA INQUINANTE E SPECULATIVA e

BASTA PROFITTI SULLA PELLE DEL POPOLO

Possiamo usare l'energia geotermica per il benessere sociale e non per il profitto dei privati come ENEL E SORGENIA SOSTENUTI ECONOMICAMENTE OGNI ANNO DALLO STATO CON 52 MILIONI DI EURO, soldi dei cittadini, soprattutto della classe popolare. Sosteniamo la tecnica della bassa entalpia pubblica che può garantire il riscaldamento delle abitazioni, delle serre e delle aziende, in maniera sostenibile ed economica.

Rizzo, nonostante le rassicurazioni lanciate del Governo nelle ultime due settimane, dal primo ottobre scatteranno gli aumenti di luce (+29,8%) e gas (+14,4%), quale è il suo pensiero in merito?

Nel 2021 una famiglia tipo spenderà 300 euro in più rispetto al 2020 nonostante l'intervento del governo: un aumento di almeno 300 euro annui per famiglia tipo

Per la luce nel 2021 la spesa annuale per la famiglia-tipo sarà di circa 631 euro, con una variazione del +30% rispetto al 2020 (corrispondente ad un aumento di circa 145 euro su base annua) mentre la spesa annuale della famiglia-tipo per la bolletta gas nel 2021 sarà di circa 1.130 euro, con una variazione del +15% circa rispetto al 2020 (corrispondente ad un aumento di circa 155 euro su base annua)

I bonus governativi sono irrisori nel quantum e limitatissimi nei destinatari, le altre misure sono incapienti: l’ultimo anello della catena, quello debole e cioè i cittadini, che adesso purtroppo comincia ad essere l’anello col diametro più ampio, ne risentirà enormemente.

L’ennesimo disagio che si va ad aggiungere alla mancata pace fiscale e/o rottamazione quater che dir si voglia, alle notifiche selvagge delle cartelle e delle esecuzioni, ai licenziamenti da delocalizzazioni e da covid: un panorama disastroso cui il Governo non ha saputo dare sostegno avendo remato da tutt’altra parte.