Menu
Cerca

Io Cambio: “Il futuro di Colle passa da giovani, ambiente ed eventi”

Se ne parlerà oggi in Consiglio comunale.

Io Cambio: “Il futuro di Colle passa da giovani, ambiente ed eventi”
Politica Val d'Elsa, 27 Aprile 2021 ore 15:29

In occasione del prossimo consiglio comunale di martedì 27 Aprile, presenteremo come lista civica diverse interrogazioni e mozioni che hanno un unico filo conduttore propositivo. Stimolare la maggioranza e l’amministrazione colligiana a farsi trovare pronti ed aperti a collaborare con tutte le forze politiche su quelle che io personalmente ritengo essere i pilastri su cui la nostra Colle può e deve fare affidamento. Giovani, Ambiente ed Eventi.
Dopo oltre un anno dall’inizio di questa emergenza e con l’economia locale e la socialità sempre più malridotte ritengo fondamentale riuscire a stilare o vedere già un programma a step nel quale mi auguro che tutte le forze politiche in consiglio possano dare il loro contributo in senso propositivo come non è stato possibile fare da quando sono entrato in consiglio. Abbiamo davanti a noi una delle sfide più difficili degli ultimi anni ma non per questo possiamo rischiare di perdere ulteriormente tempo perché, come già successo, ci ritroviamo a rincorrere limitazioni e disposizioni nazionali senza aver pensato ad eventuali piani B.

Siamo ormai alle porte di un’estate che per molte attività economiche potrà essere l’ago della bilancia, e per questo chiederemo in consiglio se è già presente una pianificazione degli eventi e attività che potrebbero essere realizzati nei prossimi mesi con le diverse opzioni legate alle limitazioni che ormai sappiamo potrebbero esserci o meno a seconda dell’andamento dei contagi basandosi sulle esperienze della scorsa estate. Gli eventi di qualsiasi genere hanno bisogno di tempo per essere organizzati, non possiamo correre il rischio di ritrovarsi con un’estate povera di attività sul cartellone perché non c’è stato tempo di ordinare le idee e prendere delle scelte assumendosi le dovute responsabilità.

Colle ha poi la grandissima fortuna di poter contare su due risorse preziose che non tutte le città possono sfoggiare. Per primo un grande movimento giovanile colligiano che da sempre si è contraddistinto negli anni attraverso varie associazioni e attività, e che deve essere giustamente sostenuto ed incentivato nel farsi portavoce delle necessità delle generazioni più colpite dal distanziamento sociale, integrando queste forze fisiche e mentali in tutte le fasi della ripartenza che ci apprestiamo ad affrontare. I giovani non possono essere sempre visti come l’utente finale che si trova a dover subire passivamente scelte di supporto fatte da altri, anzi dovranno aumentare sempre di più gli strumenti che possano portare i ragazzi e le ragazze colligiane a prendere decisioni in autonomia su come vorrebbero vivere e far ripartire la propria città ed esserne protagonisti davvero e non solo a parole. Per ultimo ma non per importanza, il pilastro sul quale fin dalla campagna elettorale abbiamo puntato è la grande risorsa dell’ambiente e della natura di Colle. Abbiamo un patrimonio di inestimabile bellezza e valore che a partire dal parco fluviale, ma toccando tantissime aree cittadine, rischia di non poter essere apprezzato e valorizzato a causa di un controllo spesso difficile ed un’utenza extracittadina che specialmente nel parco fluviale dell’Elsa ha già dimostrato grandi pecche durante la scorsa estate. Vanno ringraziati i cittadini volontari che hanno dovuto provvedere a ripulire più volte l’incuria di un turismo poco attento alla natura dei luoghi. Per questo motivo tra le interrogazioni chiederemo anche se per la prossima estate sono state prese decisioni a riguardo della gestione del parco fluviale e con quali prospettive l’amministrazione vede il futuro delle nostre risorse naturali che purtroppo ,come dimostrano anche alcuni tagli indiscriminati nei boschi a noi vicini, sembrano essere sempre meno tutelati dalla legge e dalle istituzioni.

Come sempre l’intento della lista civile Io Cambio è quello di essere propositivi, auspicando la collaborazione di tutte le forze politiche presenti in consiglio nella speranza che a questo giro anche la nostra Colle possa farsi trovare pronta quando questa emergenza allenterà le proprie limitazioni. Credo che lo dobbiamo come rappresentati della città a tutti i cittadini colligiani per il grande esempio di responsabilità e sacrifici che in questo anno e due mesi hanno dimostrato di fronte alle restrizioni delle proprie libertà in nome del bene della comunità. Noi come sempre siamo pronti a fare la nostra parte.
Spero che anche le altre forze politiche vogliano collaborare e condividere o migliorare le nostre proposte. Il momento per agire e pianificare è ora, non tardiamo.