Menu
Cerca
Montespertoli

Grande partecipazione dei giovani alla Cerimonia di Consegna della Costituzione del 2 giugno

Il Sindaco Mugnaini: "Il futuro è vostro, lo scriveremo insieme".

Grande partecipazione dei giovani alla Cerimonia di Consegna della Costituzione del 2 giugno
Politica Val d'Elsa, 03 Giugno 2021 ore 15:04

Si sono svolte ieri le celebrazioni del 2 giugno a Montespertoli. Nella cornice del giardino della scuola primaria "N. Machiavelli", alla presenza del Sindaco Alessio Mugnaini e del Presidente del Consiglio Andrea Migliorini, sono state donate copie della Costituzione ai ragazzi montepertolesi che hanno compiuto e compiranno diciott'anni quest'anno.

5 foto Sfoglia la gallery
Ha aperto la cerimonia il Presidente del Consiglio Andrea Migliorini:
"Non sarà facile dimenticare la manifestazione del 2 Giugno di quest’anno. Per quanto mi riguarda ho provato una grande emozione a consegnare copia della nostra Costituzione ai neo diciottenni. I nostri giovani hanno dimostrato di credere nelle istituzioni e soprattutto vogliono essere protagonisti nella società . Questa consapevolezza ci fa credere con più forza nel futuro specie in un periodo come questo. Anche i cittadini , pur nel rispetto del distanziamento dovuto alle norme anti COVID , hanno partecipato numerosi sostenendo con affetto i nostri giovani. Infine un grosso grazie alla Filarmonica e alla Corale Amedeo Bassi per l’ottimo concerto che ci hanno regalato. Anche questo è un piccolo segno per tornare alla tanto sperata è desiderata normalità." commenta.

Oltre 40 i neo diciottenni che hanno partecipato alla celebrazione della Festa della Repubblica e ai quali il Sindaco ha rivolto un messaggio particolare:
"Ho chiesto ai ragazzi e alle ragazze di prendersi un impegno comune per cambiare Montespertoli. Ho chiesto la loro disponibilità per 'hackerare' Montespertoli e metterci al lavoro insieme per scrivere il futuro della nostra comunità. Voglio sapere da loro come immaginano il nostro paese tra vent'anni e cosa possiamo fare affinchè ognuno di loro lo senta come il proprio posto del cuore. Sono convinto che questo sia il compito della loro generazione e farò di tutto per aiutarli."

Il Sindaco ha anche ricordato il Cavaliere Bruno Faggioli che, data l'età ed il caldo della giornata, non è riuscito a presenziare ma che ha pregato il Sindaco, di voler portare il suo saluto a tutti i giovani e agli ospiti. Proprio ieri è andato in onda, su TV2000 un'intervista di Bruno insieme al Sindaco registrata su FIFA nel Palazzo Comunale ad un anno dal conferimento del cavalierato concesso dal Presidente della Repubblica:
"Il 2 giugno del 1946 orma 75 anni fa, si respirava una nuova aria tutta nuova di riscatto e di rivincita, dopo anni duri della dittatura fascista e della guerra, con l'invasore che occupò tutta la nostra Patria senza risparmiare nulla e nessuno. L'Italia divenne per volontà degli Italiani una Repubblica, oggi ricordiamo l'anniversario di quel giorno ed i tanti amici vicini e lontani, che sacrificando la loro vita, hanno permesso di vivere a noi tutti in un mondo di pace."

Presenti all'evento anche le Autorità cittadine e i Presidenti delle Associazioni di Volontariato del territorio con le bandiere e i labari, dopo gli interventi istituzionali, sono state ricordate le vittime del Covid-19 con un minuto di silenzio.

Tutti i momenti salienti della cerimonia sono stati accompagnati dall’Orchestra e dalla Corale della Nuova Filarmonica Amedeo Bassi, in collaborazione con il tenore Lorenzo Mazzocchi. L’evento si è concluso con il concerto.