Riapertura ex poliambulatorio Inam: una raccolta firme

La petizione a partire da venerdì 19 aprile.

Riapertura ex poliambulatorio Inam: una raccolta firme
Val d'Elsa, 17 Aprile 2019 ore 22:30

Riapertura ex poliambulatorio Inam: a partire da venerdì 19 aprile la Lega dei pensionati SPI CGIL di Colle di Val d’Elsa lancia una petizione tra tutti i cittadini per il recupero della struttura  ormai da oltre un decennio lasciata all’abbandono quasi totale e a un progressivo degrado.

Riapertura ex poliambulatorio Inam: la raccolta firme

La raccolta di firme chiede al Direttore Generale della ASL Toscana Sud Est, proprietaria dell’immobile, di intervenire urgentemente per bloccare il deterioramento e destinare l’edificio ad un utilizzo socio sanitario per prestazioni rivolte alla popolazione, così come era previsto al momento della sua costruzione.

La proposta del sindacato

Il sindacato pensionati propone di adibire l’ex poliambulatorio a Casa della salute, una struttura pubblica indispensabile per il miglioramento delle prestazioni rivolte all’intera popolazione della zona. Nella casa della salute infatti è prevista la presenza dei medici di famiglia, affiancati dagli specialisti convenzionati e dall’attività infermieristica, l’assistenza sociale per la condivisione dei percorsi assistenziali rivolti ai malati cronici, la diagnostica di 1° livello, il consultorio e l’avviamento del progetto “dove si prescrive si prenota”, così come già in atto a Poggibonsi.

Tutte le prestazione garantite

Tutte prestazioni garantite dal Servizio Sanitario in maniera gratuita, salvo l’eventuale ticket, senza doversi recare presso ambulatori privati e pagare di tasca propria la relativa parcella.
La raccolta delle firme si svolgerà nei tre Comuni valdelsani attraverso dei tavoli che saranno collocati in varie zone del territorio per coinvolgere il maggior numero di cittadini. Inoltre sarà possibile aderire alla petizione recandosi presso la Camera del Lavoro di Colle di Val d’Elsa durante gli orari di apertura – 8.30-12.30 / 14.30-18.30 – dal lunedì al venerdì.

L’obiettivo è il recupero dell’immobile

Gli organizzatori inoltre auspicano che l’obiettivo del recupero dell’immobile e dello sviluppo dei servizi socio sanitari nel territorio divenga un tema al centro del dibattito politico e sia presente nei programmi delle varie liste che si confronteranno in occasione delle imminenti elezioni che riguardano tutti e tre i Comuni.

LEGGI ANCHE: CISL FP SU POLIZIA MUNICIPALE: “VIGILE OPERAVA IN SUO DOVERE”

LEGGI ANCHE: MERCATONE UNO CHIESTO IL CONCORDATO PREVENTIVO

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità