La proposta

Montespertoli proporrà la sua candidatura come Capitale Italiana del Vino

Il Comune di Montespertoli si candiderà come Capitale Italiana del Vino a partire dal 2021.

Montespertoli proporrà la sua candidatura come Capitale Italiana del Vino
Chianti fiorentino, 10 Agosto 2020 ore 12:09

Montespertoli proporrà la sua candidatura come Capitale Italiana del Vino

 

L’iniziativa è stata promossa lo scorso luglio dall’associazione delle Città del Vino durante l’assemblea nazionale a Siena, a cui era presente anche il Sindaco Alessio Mugnaini e alla quale hanno partecipato 157 Comuni dei principali territori vitivinicoli d’Italia.
La finalità del progetto è quella di dare forte visibilità ad un territorio attraverso eventi e iniziative specifici e dedicati al settore della filiera vitivinicola.

Montespertoli è il territorio più vitato della Toscana, è il più grande produttore di Chianti DOCG e ha all’interno del proprio territorio due sottozone quella Chianti Colli Fiorentini e quella Chianti Montespertoli creata nel 1997 per volontà dell’ex Sindaco Mauro Marconcini e dei produttori locali.

Le grandi cantine

Il tessuto agricolo di Montespertoli vede la presenza della più grande Cantina Cooperativa della Toscana e la presenza sia di aziende giovani che stanno emergendo che di aziende storiche legate alle grandi famiglie del vino come Frescobaldi, Guicciardini e Sonnino.

“Questa candidatura per noi è una grande occasione per tornare a rimettere Montespertoli al centro dei progetti nazionali che riguardano la promozione vinicola – commenta il Sindaco Alessio Mugnaini – e abbiamo le caratteristiche per proporre una candidatura seria e credibile.”

A livello di eventi legati al vino Montespertoli non ha nulla da invidiare a nessuno visto che dal 1957 organizza la “Mostra del Chianti” che per il 2021 annuncia un’edizione straordinaria visto l’annullamento di quest’anno causa restringimenti legati all’emergenza covid19, quest’anno poi è partita l’iniziativa “Estate in Cantina” che sta vedendo un buon successo con le cantine del territorio aperte per le visite e per le degustazioni, altra iniziativa che lega territorio e aziende agricole è “A Veglia sulle Aie di Montespertoli” che ogni settimana apre in modo genuino le aziende agricole e offre serate di degustazioni e buon cibo a tutti.
Montespertoli è anche terra di olio che celebra a Novembre con l’iniziativa “OLEA” organizzata dalla Proloco in stretto contatto con l’Amministrazione Comunale e potrebbe rappresentare quella sinergia necessaria per la promozione di questi due prodotti.

Il convegno annuale di Assoenologi Toscana

 

Va ricordato che al “Centro per la Cultura della Vite e del Vino” di Montespertoli si svolge anche il convegno annuale di Assoenologi Toscana e questa candidatura ha anche l’obiettivo di ampliare l’offerta di momenti più tecnici dedicati alle aziende agricole.

“Faremo questo percorso insieme alle nostre aziende agricole non solo per raccontare il nostro vino e i nostri eventi ma per sfruttare questa occasione come momento di riflessione sul mondo del vino e sui problemi legati alla gestione del territorio, alla tutela della biodiversità e alla lotta contro l’invasione degli ungulati che rappresenta un grave danno per tutti gli agricoltori.” conclude il Sindaco Alessio Mugnaini.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità