Menu
Cerca
L’interrogazione

Lavoro, Masini (FI): Chiusura cementificio testi grave e ingiustificata

100 lavoratori, tra diretti e indiretti, andranno a casa mettendo ancora più in difficoltà le famiglie già provate dall'anno disastroso appena trascorso

Lavoro, Masini (FI): Chiusura cementificio testi grave e ingiustificata
Economia Siena, 14 Febbraio 2021 ore 11:30

"La Buzzi Unicem ha annunciato che il prossimo 31 marzo procederà con la chiusura del sito industriale di Greve in Chianti. Questo significa che 100 lavoratori, tra diretti e indiretti, andranno a casa mettendo ancora più in difficoltà le famiglie già provate dall'anno disastroso appena trascorso. Su sollecitazione del Consigliere metropolitano Paolo Gandola ho depositato un'interrogazione urgente per i prossimi ministri al Lavoro e allo Sviluppo Economico perché si facciano carico dell’interlocuzione con la Regione Toscana, con l'azienda e con le parti sociali e perché vigilino sulla possibilità di una reindustrializzazione o in alternativa sulla bonifica ambientale del territorio a carico della società proprietaria del sito. Con lo sblocco dei licenziamenti queste situazioni rischiano di essere purtroppo all'ordine del giorno, il nuovo Governo dovrà quindi essere preparato al peggio e intervenire in fretta in modo chiaro e deciso". Lo dichiara la Senatrice di Forza Italia Barbara Masini.