Menu
Cerca
Monteriggioni

Lavori pubblici per quasi 900mila euro: Invariate IMU, addizionale IRPEF e rette per servizi individuali

Approvato il bilancio di previsione per il triennio 2021/2023 del Comune.

Lavori pubblici per quasi 900mila euro: Invariate IMU, addizionale IRPEF e rette per servizi individuali
Economia Val d'Elsa, 18 Marzo 2021 ore 14:53

Nell’ultima seduta dell’11 marzo scorso il Consiglio Comunale ha approvato a maggioranza (voto favorevole, Centro Sinistra Per Monteriggioni, astenuto il gruppo Per Giardini Sindaco e con voto contrario, del gruppo Per Monteriggioni Raffaella Senesi Sindaco) il bilancio di previsione per il triennio 2021/23.

“Abbiamo approvato un bilancio e un piano delle opere pubbliche – afferma il sindaco Andrea Frosini – che guardano al futuro con concretezza e con tutte le prudenze del caso, vista l’incerta evoluzione della pandemia. Nonostante la previsione di una cospicua riduzione delle entrate, non abbiamo perso di vista le esigenze della collettività, evitando di aumentare le imposte e le tariffe per i servizi a domanda individuale. Particolare attenzione, poi, abbiamo riservato alle previsioni a vantaggio della popolazione scolastica, delle aziende in difficoltà a causa dell’emergenza in corso e alla cura del patrimonio urbano. Nonostante le difficoltà di questo grave momento, insomma, continuiamo a lavorare per la nostra comunità. Ringrazio tutti i Responsabili di settore per il lavoro svolto insieme alla Giunta”.
Un bilancio studiato attentamente per non gravare sui cittadini e basato su vari elementi portanti. Infatti, sono rimaste invariate le imposte sugli immobili, le rette per i servizi individuali e le aliquote Irpef. Mentre, è stato messo a bilancio un fondo biennale di 100mila euro (50mila per ogni anno) per il sostegno alle attività produttive locali colpite dalla crisi economica. Inoltre, sono stati stanziati 50mila euro per l’attivazione dei corsi extracurriculari per gli alunni della scuola primaria che frequenteranno il prossimo anno scolastico.
“Il bilancio di previsione è stato elaborato – dichiara l’assessore al bilancio Luca Rusci – considerando l’incertezza del periodo che stiamo vivendo, con tutte le entrate economiche nelle casse del Comune in diminuzione. Nonostante ciò, abbiamo presentato al Consiglio Comunale un bilancio solido, che mantiene il livello dei servizi degli anni precedenti tenendo presente che prudenzialmente, non è stato considerato nessun tipo di ristoro da parte dello Stato centrale. Inoltre, – conclude l’assessore al bilancio – per l’anno 2021 abbiamo stanziato risorse per un fondo biennale che vada in aiuto alle attività produttive in difficoltà e previsto l’attivazione di corsi scolastici extracurriculari per andare incontro alle esigenze delle famiglie”. Gli investimenti sulle opere pubbliche sfiorano quasi i 900mila euro. Entrando nel dettaglio, si concluderanno le opere di urbanizzazione di via del Pino, con la realizzazione dell’illuminazione pubblica e i lavori per la viabilità stradale e pedonale; partiranno i lavori per il rifacimento del tetto del complesso di Abbadia Isola; verranno eseguite le manutenzione dei camminamenti del Castello; saranno realizzati la pavimentazione del parcheggio “il cipressino” e un percorso pedonale in sicurezza per il Castello; infine, saranno completati i lavori agli impianti sportivi di Badesse.
Inoltre, l’Amministrazione ha approvato un importante accordo di programma con Ait e Acquedotto del Fiora per la realizzazione delle nuove fognature in località Montarioso. I lavori partiranno entro il 2021 e saranno eseguiti dall’Acquedotto del Fiora.
È in corso anche, uno studio per la risoluzione degli annosi problemi che interessano le fognature della frazione di Belverde. 
Infine, entro il 2023 sono previsti lavori per l’implementazione idrica in zona Le Frigge.
“Molti interventi – afferma la vicesindaca Paola Buti – non sono elencati come opere pubbliche perché di importo inferiore ai 100mila euro. Tuttavia, saranno eseguiti nel corso di questo anno, tra questi ricordo l’illuminazione della pista ciclabile di Castellina Scalo e l’area di sgambamento per i cani nel parco di Tognazza San Martino con il percorso agility. Allo stesso modo, non figurano quelle opere che sono già finanziate, come ad esempio la riqualificazione del centro sportivo di San Martino per il quale a breve divulgheremo i dettagli del progetto. La maggior parte delle opere pubbliche – conclude la vicesindaca Buti – sono lavori richiesti da tempo, basti pensare alla Strada di via del Pino, per la quale i residenti da anni chiedevano degli interventi mirati alla sicurezza per le auto e per i pedoni, attraverso la realizzazione del marciapiede e dell’illuminazione”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli