L’intervento del Consorzio Bonifica Toscana Sud nell’area turistica della Montagnola Senese

L’intervento del Consorzio Bonifica Toscana Sud nell’area turistica della Montagnola Senese
Economia Chianti senese, 19 Dicembre 2020 ore 12:49

L’area turistica della Montagnola Senese è più sicura e più fruibile dopo l’intervento del Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud, di concerto con la Regione Toscana.

L’intervento del Consorzio Bonifica sulla Montagnola Senese

Fosso Maestro, Fosso del Ponte e Fosso Pallino. Tre importanti interventi di manutenzione ordinaria per il Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud su corsi d’acqua che scorrono nel territorio comunale di Monteriggioni: in località Pian del Lago, Cb6 è stato impegnato per ripristinare il regolare deflusso verso valle, ma accanto alla tutela del rischio idraulico è stato anche salvaguardato l’ambiente, con un occhio anche alle bellezze del territorio. L’area è quella del sito Natura 2000 della Montagnola Senese e per i lavori sono state seguite le prescrizioni della Regione Toscana, necessarie per tutelare la zona. L’obelisco del Granduca e il canale del Granduca, costruito a mano, ricordano la bonifica settecentesca e sono stati liberati dalle piante per consentirne la visita.
Piante, vegetazione, arbusti e tronchi sono stati ovviamente rimossi dalle sponde e degli alvei: i tratti sui quali è avvenuta la manutenzione sono 3 chilometri lungo il fosso Maestro Pian del Lago, 2 chilometri lungo il fosso Pallino, 450 metri lungo il fosso del Ponte. Limitato quindi il rischio esondazioni in caso di piene, nelle zone limitrofe che sono ricchi di terreni agricoli; andava anche salvaguardato un ponte sulla strada provinciale 101 di Montemaggio.
Vista la particolarità dei luoghi, dove possibile sono stati utilizzati soltanto mezzi manuali, sia per permettere alla vegetazione di ricrescere, che per prevenire il rischio di erosioni e rotture nelle sponde, molto ripide.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità