Certaldo

Emergenza Covid-19: Sconto del 50% sugli affitti di locali pubblici e del 30% sulla Tosap

Previsti 115.000 euro di sgravio sulla Tari e 80.000 euro di minore IMU sugli immobili rurali. Rimborsi di nido, mensa e trasporti; differimenti di Tosap, Pubblicità e Tassa di soggiorno.

Emergenza Covid-19: Sconto del 50% sugli affitti di locali pubblici e del 30% sulla Tosap
Val d'Elsa, 20 Aprile 2020 ore 11:56

Il Comune di Certaldo mette mano al proprio bilancio per sostenere famiglie ed imprese provate dalla crisi causata dall’emergenza Covid-19. Lo annuncia l’amministrazione comunale che ha fatto una ricognizione delle possibili misure di intervento. Le misure che vengono elencate a seguire saranno oggetto, nei prossimi giorni, di precisi provvedimenti dei quali verrà data notizia indicando tempi e modi di attuazione. Comune di Certaldo che agisce, purtroppo, nei ristretti limiti consentiti da un bilancio che a causa dell’emergenza causata dal Covid-19 è più risicato del previsto, a causa di minori entrate per la sospensione dei servizi e maggiori spese dettate dall’emergenza.

“Il Comune di Certaldo metterà in campo una serie di misure di riduzione o differimento del pagamento delle imposte e di rimborso per i servizi non fruiti – spiega Giacomo Cucini, sindaco di Certaldo – si tratta di interventi che, insieme al sostegno fornito dalla misure governative, hanno l’obiettivo di alleviare il peso delle difficoltà causate dall’emergenza Covid-19. Siamo consapevoli del fatto che le restrizioni, indispensabili per tutelare la nostra salute e contenere la pandemia, hanno causato molte difficoltà al bilancio di tante aziende e famiglie, creando anche situazioni drammatiche. Ringrazio tutta la giunta ed in particolar modo il vicesindaco con delega al bilancio, Francesco Dei, per il lavoro fatto per far sì che il Comune di Certaldo possa sostenere con i suoi strumenti di bilancio il territorio, ma invito anche quei privati che ne hanno la possibilità a fare altrettanto, cioè ad andare incontro ai bisogni di famiglie ed imprese”.

Queste le principali misure che verranno adottate per il momento:

ASILO NIDO: sospensione del pagamento delle rette per i mesi di chiusura attività. In caso di riapertura il costo del servizio verrà calcolato su base giornaliera.

AFFITTI COMMERCIALI IN LOCALI DI PROPRIETA’ COMUNALE: sconto del 50 % per i mesi di chiusura delle attività. Le attività possono poi richiedere il credito d’imposta del 60 % ai sensi del D.M. 18 Marzo 2020 per le spese di locazione in locali di cat. C1.

TOSAP – DEHORS E SIMILI: sconto del 30% della tariffa per le occupazioni permanenti di suolo pubblico per dehors, edicole, chioschi.

TOSAP – OCCUPAZIONE GIORNALIERA MERCATI: sconto forfettario del 30% della tariffa annuale prevista dalla convenzione già in essere.

TRASPORTO SCOLASTICO E MENSA SCOLASTICA: rimborso a valere su anno scolastico prossimo per i mesi di inutilizzo (in caso di fine ciclo di studi e che nessun altro figlio utilizzi il servizio l’anno seguente, sarà possibile chiedere il rimborso immediato).

PAGAMENTI TOSAP E PUBBLICITA’: differiti al 30 giugno, salvo ulteriore differimento del termine per l’approvazione dei bilanci comunali che verrà comunicato successivamente.

PAGAMENTI TARI: differimento della prima rata e saldo a dicembre (per esigenze di semplificazione sarà inviato acconto e saldo). Investimento di 115.000 euro circa derivanti da riscossione anni precedenti, per sgravare di pari importo gli utenti per l’anno 2020.

PAGAMENTI IMPOSTA DI SOGGIORNO: differimento del pagamento al 3° trimestre.

COMMERCIO: ulteriori misure di sostegno al commercio cittadino nelle modalità che verranno definite dalla giunta con separato provvedimento.

COMMERCIO E ARTIGIANATO – ulteriori misure di sostegno al commercio cittadino nelle modalità che verranno definite dalla giunta con separato provvedimento.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità