iniziativa di Confcommercio Siena

Come saremo dopo il Covid

Cinque appuntamenti con i protagonisti del mondo vitivinicolo italiano per capire i cambiamenti che ci aspettano e anticipare la ripresa

Come saremo dopo il Covid
Economia Siena, 05 Dicembre 2020 ore 10:49

Da lunedì 7 dicembre prendono il via i “Digital Talk” di  Wine&Siena, cinque appuntamenti  con i protagonisti del mondo vitivinicolo  italiano per capire i cambiamenti che ci aspettano e anticipare la ripresa.

Come saremo dopo il Covid

Come cambierà  l’export del vino, quando riprenderà il canale Horeca, l’e-commerce è davvero la soluzione per uscire dalla crisi generata dalla pandemia? Sono le domande a cui proveranno a dare una risposta i venti protagonisti del mondo vitivinicolo italiano che parteciperanno ai cinque “Digital Talk” di Wine&Siena che andranno in streaming sulla pagina Fb di Confcommercio Siena, su quella della Camera di Commercio Arezzo Siena, e non solo, nel mese di dicembre. Cinque “cronache dal mondo del vino italiano” per capire i cambiamenti causati da Covid-19 e anticipare la ripresa.

E’ un’iniziativa promossa da Confcommercio Siena, con il contributo della Camera di Commercio e la collaborazione del mensile Espansione. Si parte lunedì 7 dicembre alle ore 18,30 con il primo talk, poi giovedì 10, sempre allo stesso orario e poi proseguire con cadenza settimanale fino al 30 dicembre. I Digital Talk saranno visibili in diretta streaming sui canali Facebook del mensile Espansione, Confcommercio Siena, The Winehunter e altre pagine specializzate nel settore dell’enogastronomia. Successivamente passeranno sul profilo Linkedin di “Espansione News”.

Cinque appuntamenti

“Abbiamo voluto dare il nostro contributo – spiega Stefano Bernardini, presidente di Confcommercio Siena e ideatore, insieme a Helmuth Kocher, di Wine&Siena – al dibattito che si sta sviluppando in queste settimane sui cambiamenti generati dalla pandemia sul comparto vitivinicolo italiano per riprendere il filo di Wine&Siena e prepararci all’edizione 2021 che, pur mantenendo una location fisica, si sposterà sul digitale”.

Il giornalista David Taddei, autore sul mensile Espansione della rubrica “EWine, i vini nella rete”, sarà il conduttore di questo viaggio attraverso personaggi molto diversi fra loro che analizzeranno la situazione dalla propria prospettiva. Produttori, docenti universitari, esperti di marketing, pubblicitari, esponenti di consorzi di promozione e di associazioni nazionali, export manager, importatori, società di distribuzione, giornalisti, wine blogger, sommelier, esperti di turismo proveranno ad immaginare i cambiamenti del mercato del vino italiano e dell’enoturismo ad esso collegato e anticipare la ripresa.

“I mercati esteri, come cambierà l’export del vino italiano” è il titolo del primo appuntamento che vede protagonisti del talk: l’Export Manager Alessandro Mugnaioli, Il direttore del Consorzio dei vini Toscana Igp, Stefano Campatelli, e Michele Longari direttore di Hay Wines, società che importa in Gran Bretagna prodotti italiani, francesi e spagnoli. Un contributo speciale arriverà da Emanuele Montomoli, professore di Sanità Pubblica presso l’Università degli Studi di Siena, epidemiologo e Ceo di VisMederi (sommelier di secondo livelllo), che traccerà la road map dell’evoluzione della pandemia, un indicatore fondamentale per provare ad immaginare il futuro.

Di cosa si parlerà

La seconda puntata (giovedì 10 dicembre alle 18,30) è dedicata a “Il canale Horeca, quando riprenderà e come?” Protagonisti del Digital talk saranno Remo Grassi, Ad dell’azienda vitivinicola Banfi e presidente della Fondazione Brunello di Montalcino, Helmuth Kocher, TheWineHunter, presidente e fondatore di Gourmet’s International e del Merano wine Festival, Costanza Nosi docente di Management e Marketing alla LUMSA, Università Maria SS. Assunta di Roma. Un contributo a parte arriverà da Leopoldo Pasquini, membro del Cda del gruppo San Geminiano, la rete distributiva italiana di bevande dedicata al canale Horeca con quasi 200 punti vendita e 80mila clienti serviti.

Si prosegue giovedì 17 dicembre, sempre alle 18,30 con “La frontiera del digital marketing, ci sposteremo tutti nella rete?”. Ospiti da remoto saranno Sandro Billi, esperto di marketing turistico e dei beni culturali, Marco Barbi, direttore commerciale dell’azienda del Chianti Classico Felsina, Tommaso Awerbuch, dell’agenzia di comunicazione e pubblicità “Studio Spot”. Due interviste registrate con il famoso produttore di Fiesole Bibi Graetz e Tommaso Ciuffoletti di Treedom presentano altrettanti casi di successo di marketing legato al vino.

Mercoledì 23 dicembre (ore 18,30) continueremo parlando di “L’e commerce e l’esperienza virtuale sono la soluzione?” con Francesca Negri giornalista, wineblogger con Geishagourmet.it e autrice con Wine Passport, Cristiano Cini, presidente Associazione Italiana Sommelier (Ais) della Toscana e direttore di Wine Tv (canale 815, boquet di Sky), Helmuth Koecher, The WineHunter, presidente e fondatore di Gourmet’s International. In collegamento dalla Cina sentiremo e Alessio Fortunato, giovane enologo italiano che  sette anni lavora nel continente asiatico come “China Wine Consultant”.

L’ultima puntata in streaming è fissata per le 18,30 di mercoledì 30 dicembre Il tema, riassuntivo rispetto alle puntate precedenti, è: “Come cambierà il mercato del vino italiano dopo la crisi”. Partecipano al Digital Talk: Donatella Cinelli Colombini, produttrice con Casato Prime Donne a Montalcino e Fattoria del Colle a Trequanda, oltre ad essere presidente Nazionale dell’associazione  “Le Donne del Vino” che vanta oltre 800 iscritte; Lorenzo Zanni Docente Ordinario del dipartimento studi Aziendali e Giuridici di Unisi e primo studioso ad indicare nel 2015 la sostenibilità come leva del marketing nel settore vinicolo; Anna di Martino, giornalista economica, storica firma del Corriere della Sera e autrice ogni anno della famosa classifica delle 105 maggiori imprese vitivinicole italiane con più di 10 milioni di fatturato. Nel corso della serata, il presidente di Confcommercio Siena, Stefano Bernardini, farà il punto sull’edizione 2021 di Wine&Siena.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità