Menu
Cerca

Uffizi diffusi, visita del direttore Eike Schmidt a Castelfiorentino

L'incontro con il sindaco Alessio Falorni nell’ambito del progetto che si propone di utilizzare nuove sedi espositive disseminate nel territorio regionale.

Uffizi diffusi, visita del direttore Eike Schmidt a Castelfiorentino
Cultura Val d'Elsa, 10 Marzo 2021 ore 17:50

Era già stato a Castelfiorentino più di venti anni fa, da studente, all’epoca della stesura della sua tesi di laurea. E oggi è tornato per una nuova visita, stavolta in veste istituzionale. Un incontro cordiale quello di stamani tra il Direttore della Galleria degli Uffizi, Eike Schmidt, e il Presidente dell’Unione dei Comuni, Alessio Falorni, allo scopo di verificare la possibilità che alcune sedi espositive di Castelfiorentino possano entrare a far parte del progetto degli “Uffizi diffusi” e, dunque, ospitare alcune opere d’arte che fanno parte del cospicuo patrimonio artistico della Galleria fiorentina.

Accompagnato dal suo staff, il Direttore Schmidt è stato ricevuto prima nella sala rossa del Municipio, dove il Sindaco Falorni ha avuto modo di illustrare le caratteristiche dei due musei principali del capoluogo, ovvero il Museo Be.Go, e il Museo di Arte Sacra, nonché alcuni progetti in corso di realizzazione, come il nuovo polo espositivo che sorgerà al posto dell’ex Cinema Puccini e il progetto della nuova Residenza Brunelleschi (Piazza Gramsci). All’incontro, oltre al Sindaco, sono intervenuti anche il Vicesindaco Claudia Centi, il dott. Ennio Furesi, consigliere delegato dell’Ente Cambiano Scpa, e la dott.ssa Serena Nocentini. (consulente dell’Ente) Dopo questa breve presentazione, la delegazione si è quindi recata in visita al cantiere dell’ex Cinema Puccini, al Museo Be.Go, al Museo di Arte Sacra (dove era presente anche Don Alessandro Lombardi) e infine al Teatro del Popolo.

Come si ricorderà, il progetto “Uffizi diffusi” punta a rendere maggiormente fruibile il patrimonio artistico della Galleria degli Uffizi attraverso la creazione di nuovi poli espositivi (si parla di un centinaio di sedi) disseminate su tutto il territorio regionale. Un progetto che anche nei Comuni dell’Empolese Valdelsa può avere ricadute importanti.

“Siamo felici di aver incontrato a Castelfiorentino il direttore Eike Schmidt – sottolinea il Sindaco, Alessio Falorni – e ci auguriamo che questo costituisca il primo passo per candidare i nostri musei tra i poli espositivi che faranno parte, insieme agli altri dei Comuni dell’Unione (a partire dalla Villa medicea dell’Ambrogiana) , del progetto “Uffizi diffusi”. A Castelfiorentino possiamo già contare su alcuni poli museali di qualità come il Be.Go. e il Museo di Arte Sacra, ai quali potranno affiancarsi in futuro quelli in progetto o in corso di realizzazione, come il nuovo polo espositivo nell’ex Cinema Puccini e la nuova Residenza Brunelleschi. La nostra intenzione – ha aggiunto il Sindaco – è di potenziare il nostro Sistema Museale, nonché qualificare sempre di più la sua offerta culturale. Il progetto “Uffizi diffusi” si inserisce perfettamente in questa visione di medio periodo, e sono pertanto convinto che esso possa rappresentare un valore aggiunto per intercettare nuovi flussi turistici, con sicuri benefici per tutti i Comuni dell’Empolese Valdelsa”.

“Un bellissimo teatro il museo BeGo, il complesso di Santa Verdiana e il cantiere del nuovo centro culturale che sta nascendo in questo momento – osserva il Direttore Eike Schmidt – confermano Castelfiorentino come una realtà imprescindibile nella vita sociale dell’empolese val d’Elsa. Siamo pronti a rafforzare la già avviata collaborazione di questa città con le Gallerie all’interno del grande affresco che intendiamo tracciare in Toscana con gli Uffizi diffusi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli