il progetto

Turismo, a Castelfiorentino si lavora per ripartire

Siglata la Convenzione triennale con la Pro Loco per la gestione dell’Ufficio Turistico, la progettazione di nuovi itinerari, l’organizzazione di una serie di eventi e la promozione del territorio.

Turismo, a Castelfiorentino si lavora per ripartire
Cultura Val d'Elsa, 06 Aprile 2021 ore 15:06

Farsi trovare pronti quando le condizioni sanitarie lo consentiranno, rimettendo in movimento il Turismo. E’ sulla base di questo presupposto che il Comune di Castelfiorentino ha siglato con Pro Loco una convenzione triennale per la gestione delle attività di informazione e accoglienza turistica, la progettazione di nuovi itinerari a tema, l’organizzazione di nuovi eventi e la promozione del territorio, anche puntando sul rafforzamento dell’offerta in ambito digitale.

La convenzione con Pro Loco è il primo frutto del percorso di co-progettazione avviato dall’Amministrazione Comunale, finalizzato a creare una rete di promozione, più innovativa e coesa con il territorio e il suo tessuto economico e associativo, e che fa seguito all’accordo di collaborazione, firmato a febbraio con l’Istituto Superiore “F. Enriques”, allo scopo di ripensare l’offerta e la promozione turistica nell’era “post Covid 19” (nonché offrire agli studenti l’opportunità di spendere le competenze acquisite per il loro territorio).

La convenzione contempla anzitutto la creazione e la promozione di itinerari a tema integrati, alternando la scoperta del patrimonio storico artistico (all’interno delle Ville, delle Chiese e dei Castelli) al cammino lungo la Via Francigena, ai percorsi di trekking urbano e a nuove esperienze enogastronomiche, “sulle orme del Tartufo” oppure di degustazione di olio e vino all’interno delle aziende e delle fattorie.

Ampio e articolato il progetto di gestione dell’Ufficio Turistico per i prossimi anni, che prevede un potenziamento dell’attività di back office e front office, la ricerca di bandi per individuare nuove modalità di finanziamento delle attività culturali e turistiche, e infine l’inserimento degli studenti dell’Enriques nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, attraverso attività di stage all’interno dell’Ufficio e supporto nella gestione delle attività di comunicazione e promozione.

Un capitolo corposo della progettazione è costituito dall’organizzazione degli eventi, rivolti a una tipologia trasversale di pubblico (turisti e non) allo scopo di incentivare le strutture ricettive, le attività di ristorazione ecc…, evetni che saranno realizzati in stretta collaborazione con le numerose associazioni presenti nel territorio. Infine, il rinnovamento della comunicazione turistica, a partire dal potenziamento di quella digitale, attraverso lo sviluppo del portale “Visit Castelfiorentino”, di prossima realizzazione, l’implementazione della “BeGo App” e l’utilizzo dei canali social più diffusi, creando anche nuovi profili per raggiungere il target dei più giovani.

“Stiamo lavorando per creare le condizioni migliori che possano far ripartire il Turismo quando finirà l’emergenza sanitaria – sottolinea il Vicesindaco Claudia Centi – ed è in questa prospettiva che si colloca il recente accordo con l’Enriques e la convenzione con la Pro Loco, allo scopo di strutturare una “rete” tra tutti i soggetti, pubblici e privati, che siano interessati a costruire una nuova offerta turistica in grado di valorizzare le nostre caratteristiche e sfruttare a fondo tutto il potenziale a nostra disposizione. Per far questo, è importante che anche i privati ci diano una mano, attraverso suggerimenti e proposte. Colgo l’occasione per ringraziare già tutti coloro che hanno risposto al nostro questionario. Più riusciremo a fare squadra e più saremo in grado di dare le risposte giuste alle nuove esigenze del mercato turistico”.
nelle foto: la via Francigena e il Museo Be.Go.