Poste italiane sostiene le celebrazioni per i 700 anni di Dante Alighieri

Il gruppo offrirà il suo contributo in ricordo del sommo poeta alle iniziative previste nel 2021 in 70 Comuni italiani.

10 Gennaio 2020 ore 13:05

Poste italiane sostiene le celebrazioni per i 700 anni di Dante Alighieri.

Poste italiane sostiene le celebrazioni per i 700 anni di Dante Alighieri
L’Ad di Poste Italiane Matteo Del Fante e il ministro Dario Franceschini

Poste Italiane offrirà il suo sostegno in occasione delle celebrazioni per i settecento anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, padre della lingua italiana e uno dei più importanti simboli dell’Italia nel mondo, previste nel 2021.

Il contributo dell’azienda per sostenere la memoria e l’opera del sommo poeta in tutta Italia è stato annunciato dall’Amministratore delegato, Matteo Del Fante, al ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini, nel corso di una cerimonia che si è svolta presso la sala Spadolini del Ministero.

I comuni toscani coinvolti

Tra i comuni toscani coinvolti questa mattina a Roma erano presenti quelli di Casole d’Elsa (Siena), Fosdinovo e Mulazzo (Massa e Carrara), San Godenzo (Firenze), Castel San Niccolò e Pratovecchio (Arezzo).

Il sindaco di Mulazzo, Claudio Novoa, spiega perché Mulazzo ha partecipato al progetto:

Il commento di Franceschini

“Poste Italiane è la prima delle grandi realtà nazionali a impegnarsi nelle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri che nel 2021 vedranno impegnato l’intero Paese nel ricordare uno dei padri della nostra lingua. Il sostegno di Poste ai piccoli comuni per il recupero di effigi e monumenti danteschi è emblematico di quanto sia diffuso l’amore vero un poeta universale tradotto in tutto il mondo. Questo primo passo inaugura una positiva collaborazione tra pubblico e privato in questa importante ricorrenza, alla quale sta lavorando da tempo il Comitato Nazionale presieduto da Carlo Ossola che nei prossimi mesi sarà chiamato a valuta gli oltre 320 progetti pervenuti”.

La dichiarazione di Del Fante

“Dante Alighieri è probabilmente la figura culturale più importante per la storia del nostro Paese ed esprime ancor oggi, e probabilmente lo farà in futuro per l’intera Europa, un baluardo culturale che non ha pari. Dunque non potevamo non cogliere l’occasione, sollecitata dal ministro Franceschini, di collaborare alle iniziative che il nostro Paese metterà in campo per ricordare la memoria e la rilevanza, oggi ancor più che mai attuale, di Dante”.

Il progetto di Poste

Per meglio contribuire al successo delle celebrazioni in programma nell’anno venturo, Poste Italiane ha selezionato 70 piccoli Comuni, che a diverso titolo sono collegati alle vicende artistiche e alla vita dell’Alighieri, tra quanti hanno richiesto un sostegno per poter realizzare iniziative specifiche, possiedono opere, sono citati nelle vicende della Divina Commedia, o sono legati alla vita avventurosa del poeta.

La partecipazione di Poste Italiane alle iniziative per l’anniversario della scomparsa dell’Alighieri è parte del programma presentato in occasione del secondo incontro con i Sindaci d’Italia, organizzato dell’ottobre scorso a Roma, nel corso del quale Del Fante aveva annunciato l’introduzione di nuovi servizi dedicati alle realtà locali con meno di cinquemila abitanti, rinnovando il dialogo diretto e permanente sulle esigenze specifiche del territorio. Accogliendo uno specifico invito rivoltogli dal ministro Francheschini a conclusione della giornata, Del Fante aveva preannunciato che Poste Italiane avrebbe offerto il suo contributo per realizzare un memorabile 2021 di celebrazioni.

L’auspicio di Franceschini

Confermo l’impegno del Ministero per supportare le attività del comitato. Oltre alle iniziative promosse dal comitato vorrei che altri comuni organizzino altre iniziative per Dante che è l’identità nazionale. Spero che ne nascano migliaia.  Ci sarà una grande mostra alle scuderie del Quirinale nel maggio di quest’anno aprirà la mostra su Raffaello. Importante l’iniziativa di Poste abbiamo battuto tutti in velocità. Poste sta dentro a questa scelta: individuare nei piccoli comuni posti dedicati a dante e ringrazio poste per lavorare sui piccoli comuni che spesso rischiano di non avere più abitanti o attività commerciali. Invito Poste ad andare avanti lavoriamo per valorizzazione comuni piccoli. Spero che arriveranno altre proposte. Le tracce di Dante si trovano dappertutto. Vorrei che fosse un esempio per altre aziende italiane pubbliche o private che seguano questo esempio. Vorrei vedere Dante ovunque: ferrovie, sui voli Alitalia per ricordarlo, vorrei che la Rai producesse qualcosa per il 2021, che le aziende private ricordassero Dante. Quando Benigni a Firenze leggeva Dante mi sono commosso. Dante rappresenta l’identità del paese e riscoperta dell’identità nazionale. Se ci impegniamo faremo molto bene al nostro Paese”. 

LEGGI ANCHE: CONCORSI PUBBLICI, 11MILA POSTI A TEMPO INDETERMINATO

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: