Montespertoli

Nel ricordo del coraggioso Guido Leoncini

L’omaggio con una corona d’alloro sul cippo di via Lucciano

Nel ricordo del coraggioso Guido Leoncini
Val d'Elsa, 18 Luglio 2020 ore 10:44

Era il 17 luglio 1944 ed il montespertolese Guido Leoncini fu ucciso dai nazifascisti. L’eroe del paese si oppose all’avanzata del fronte tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale e perciò fu barbaramente assassinato da un soldato in via di Lucciano, a pochi passi dalla sua abitazione dove lo aspettavano la moglie e i figli.

In quel tragico giorno del ‘44, la notizia lasciò tutti senza fiato e la cittadinanza si strinse attorno al dolore deiLeoncini.

Proprio qualche mese fa, venne ritrovato il cippo originale posto settantasei anni fa dai familiari in ricordo di Guido.

Per questo motivo ieri, venerdì 17 luglio, è stata deposta una corona d’alloro sulla lapide in memoria di Guido dopo una cerimonia coi parenti.

L’Amministrazione di Montespertoli insieme a quella di San Casciano hanno reso omaggio ad un uomo esemplare che rinunciò alla vita per combattere contro la dittatura nazifascista e conquistare la libertà.

“Sono onorato di essere qui, nel giorno esatto della morte del nostro concittadino Guido Leoncini, ucciso durante il passaggio del fronte per mano nazista, per ricordarlo insieme ai suoi cari e al Sindaco di San Casciano Roberto Ciappi con cui condividiamo via Lucciano – ha detto il sindaco Mugnaini – Ringrazio la famiglia per averci concesso questa occasione: un momento di comunità per non dimenticare Guido, per ricordare ciò che è stato e sapere sempre da che parte stare”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità