MONTESPERTOLI

Mostra del Chianti: quest’anno si farà con ben nove giorni di festa

La 63°edizione si terrà dal 26 giugno al 4 luglio 2021

Mostra del Chianti: quest’anno si farà con ben nove giorni di festa
Cultura Val d'Elsa, 15 Febbraio 2021 ore 10:58

Dopo l’annullamento dello scorso anno dovuto all’emergenza sanitaria, la Mostra del Chianti riparte. L’Amministrazione Comunale non si è mai fermata ed ha lavorato tutto l’anno per definire il progetto per un maggior coinvolgimento delle aziende vinicole e delle associazioni collocandole al centro dell’evento.

“La Mostra del Chianti è sempre stata a cavallo tra la fine di maggio e l’inizio di giugno ma, a causa del momento ancora incerto e dello slittamento delle date del VinItaly, riteniamo che sia necessario un cambiamento anche per noi” annuncia il sindaco Alessio Mugnaini.

La decisione sullo slittamento a fine giugno, già comunicata alle aziende agricole e alle associazioni, è quindi il risultato di un’attenta considerazione sullo stato di emergenza sanitaria la cui evoluzione andrà monitorata anche nei prossimi mesi.

“La Mostra del Chianti sarà organizzata su 9 giorni e su due weekend così da da dare a tutti la possibilità di partecipare in totale sicurezza. La Mostra del Chianti segnerà, come ogni anno, l’inizio e il cuore dell’estate a Montespertoli, ricca di eventi ed iniziative”

Tante le novità, innanzitutto ogni edizione avrà un tema che la racconterà e che la renderà unica.
“Un bicchiere mezzo pieno” sarà la frase che accompagnerà la 63° edizione. Un bicchiere mezzo pieno non è un bicchiere da riempire ma è la volontà di guardare oltre, è un buon auspicio, è un bicchiere da bere insieme e da riempire di nuovo con del buon vino.

“La storia d’amore tra i montespertolesi e la Mostra del Chianti non finirà mai ed è destinata a rinnovarsi ogni anno. Un’amore che ci parla della nostra infanzia e del nostro futuro, ci fa venire in mente ricordi bellissimi e ci fa venire la voglia di farli vivere alle nuove generazioni di montespertolesi. Il nostro vino è realmente parte della nostra intimità”. conclude il sindaco Alessio Mugnaini.

La Mostra del Chianti, organizzata per le prossime due edizioni da Placet, avrà una nuova veste grafica e una nuova identità con al centro le aziende vinicole del territorio. La manifestazione si svilupperà tra Piazza Machiavelli e Piazza del Popolo.

Quello che è certo è che questa Mostra del Chianti si differenzierà dalle passate edizioni e proporrà una diversa e fresca organizzazione grazie all’importante lavoro di analisi fatto da gruppi tecnici che hanno studiato senza sosta nell’ultimo anno e mezzo nuove modalità.

Piazza Machiavelli ospiterà gli eventi formativi legati al mondo del vino con esperti del settore e una zona degustazione rilassante e conviviale con tavolini, sedie e musica di sottofondo con al centro il “Wine Bar Machiavelli”.

Gli eventi, destinati sia ai tecnici del settore sia ai consumatori, saranno organizzati in collaborazione con le associazioni cardine in questo ambito, come la Federazione Strade Del Vino, Dell’Olio e Dei Sapori Di Toscana, la Fisar, Slow Food, il Consorzio Chianti, l’Associazione AssoEnologi e l’Associazione Produttori delle Colline Toscane.

La grande novità

In Piazza del Popolo, come da tradizione, si posizioneranno le aziende vinicole e le associazioni.
La grande novità riguarda l’installazione di 15 postazioni singole per le aziende agricole che decideranno di partecipare in presenza alla Mostra.

Le postazioni avranno un nuovo stile e saranno completamente versatili con la possibilità di personalizzazione da parte delle aziende stesse. Saranno costruite con materiali di recupero a basso impatto ambientale, con particolare attenzione alla tipicità ed al legame col territorio che esse dovranno esprimere.
Al centro della Piazza, intorno al Monumento dei Caduti, verrà allestito il ‘Convivium’, uno spazio dedicato alle aziende vinicole che non parteciperanno direttamente alla Mostra del Chianti.
Il ‘Convivium’ sarà il cuore operativo e pulsante della manifestazione con un progetto architettonico rinnovato e caratterizzato da un elemento circolare che rappresenterà in maniera iconica il concetto di convivialità, fruibile da ogni sua direzione. La struttura si svilupperà ad ottagono regolare e permetterà di ospitare quattro grandi banconi adibiti alla vendita dei bicchieri, alla somministrazione e alla vendita dei vini delle aziende che non partecipano direttamente alla manifestazione e all’InfoPoint.

Piazza del Popolo sarà anche il luogo della Festa, nella sua essenza tradizionale e folcloristica, e verrà istallato un piccolo palco per la musica dal vivo. Saranno allestiti anche degli spazi appositi per i bambini e per i famosi giochi delle Contrade di Montespertoli.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli