Certaldo

Mercantia 2021, non solo spettacoli: nel borgo medievale di Certaldo arte, installazioni, laboratori e anche il 'missile' di Matteo Baroni

La scultura 'pensante', opera dello sculture fiorentino, sarà protagonista nella chiesa sconsacrata dei santi Tommaso e Prospero.

Mercantia 2021, non solo spettacoli: nel borgo medievale di Certaldo arte, installazioni, laboratori e anche il 'missile' di Matteo Baroni
Cultura Val d'Elsa, 13 Luglio 2021 ore 11:34

Tutto pronto per l'edizione 2021 di Mercantia, quella della ripresa dopo lo stop imposto dal Covid nell'estate del 2020. Appuntamento dal 15 al 18 luglio 2021 a Certaldo per quattro giorni di festa, pensati anche come omaggio a Dante Alighieri nell'anno del 700enario dalla sua morte, e a Giulietta Masina, attrice protagonista del film "La strada", nel centenario dalla sua nascita. Ricco il programma, per la direzione artistica di Alessandro Gigli e organizzazione a cura di Terzo Studio, proposto nelle sei aree-spettacolo, a ingresso contingentato e su prenotazione, fra il cortile di Palazzo Stiozzi Ridolfi, la terrazza Belvedere Calindri, il giardino di Palazzo Pretorio, il giardino del convento degli Agostiniani, i sottosuoli del convento degli Agostiniani e i Lavatoi. Riflettori accesi su Asante Kenya con il loro 'acrobatics dance show', l'EcoCircus di Luca Regina, la comicità di Arnaldo Mangini in "Mega Influencer" e di Paolo Migone, ospite apprezzatissimo di programmi tv come Zelig e Colorado, in scena in "Completamente spettinato". Benedetta Giuntini sarà in "Le Dantesche", Veronica Gonzalez proporrà il suo "C'era due volte un piede" mentre All'incirco marionette porterà in scena "Pu-Pazzi d'amore". Attesissime la Compagnia Trioche con "PapagHeno PapagHena! I pappagalli di Mozart", la magia di Tino Fimiani - Il mago con la T maiuscola e Le Cikale con il loro "HoStress", fino ad arrivare alle atmosfere morbide e coinvolgenti di "Fellinik", omaggio poetico di Federico Pieri al maestro della macchina da presa, Federico Fellini. Gli spettacoli prenderanno il via giovedì 15 e domenica 18 luglio a partire dalle 20.15, venerdì 16 e sabato 17 dalle 20. L'accesso al borgo alto del paese, contingentato alla luce delle disposizioni anti-Covid, sarà possibile a partire dalle 19 per il giovedì e il venerdì, dalle 18 per il sabato e la domenica.

ARTE, INSTALLAZIONI E ARTIGIANATO. Le vie del borgo medievale saranno luogo di arte, laboratori e installazioni, mentre la parte bassa del paese accoglierà come da tradizione il mercato di artigianato. Tutto declinerà l'idea poetica dell'edizione "E quindi uscimmo a rivedere le stelle...". Fra i molteplici progetti, proposti da Exponent grazie alla partecipazione di decine di artisti e artigiani, da non perdere nell'antica chiesa, oggi sconsacrata, dei santi Tommaso e Prospero, "Megaton", installazione artistica 'pensante': a dominare la scena un grande missile, 'idolatrato' da un gruppo di scarafaggi, opera dello scultore fiorentino Matteo Baroni, il quale si occupa di scultura e installazioni ambientali con particolare attenzione a temi come il rispetto degli equilibri della natura. Per questo, sceglie materiali di recupero per la realizzazione delle sue opere. "L'amor che muove il sole e le altre stelle" è invece il titolo della proposta che avrà Palazzo Pretorio come sfondo: un'illuminazione blu intenso sarà sovrastata da candide e scenografiche stelle, con al centro un sole abbagliante. L'installazione, capace di evocare una visione paradisiaca, sarà realizzata con la collaborazione dell'architetto designer Patrizio Arrighi. In Palazzo Pretorio, da visitare anche la mostra pittorica "Gualtiero Nativi, opere dal 1946 al 1988". Via Valdracca sarà location per "Not ordinary times", mostra installazione dell'artista Alessandro Di Vicino Gaudio, mentre i vicoli Costarella, Osteria e Bandinelli accoglieranno "D'Arte Dante, tre cantiche, nove artisti, ventisette opere", realizzate da Camilla Barberi, Caterina Betti, Giacomo Cappetta, Denise Damanti, Helbones, Chiara Macchi, Diego Magliani, Alessia Mazzei ed Elena Prosperi. "Divina" sarà protagonista a palazzo Stiozzi Ridolfi: si tratta di una videoproiezione che mette al centro un'immagine realizzata appositamente per Mercantia dal gruppo artistico Trame a Pois. In piazza Vittorio Branca spazio alla lavorazione del legno con il maestro intagliatore Omero Soffici, Andrea Galli, Francesco Cambi, Lorenzo Mori, Giacomo Cavini e Irene Mazzuoli, in piazza Santi Jacopo e Filippo largo invece alla lavorazione della pietra con gli scultori Alessandro Pucci, Matteo Pucci e Margherita Pucci. E c'è anche un importante 'fuori-programma': si tratta della mostra/installazione "Message in a bottle" a cura di Arlo Haisek, ospitata nella cappellina di Palazzo Pretorio, un progetto che mette l'accento sulla necessità di tutelare l'ambiente e su un obiettivo, la fine della plastica usa e getta.

PROGETTI SPECIALI. Un contesto vivace nel quale si inserisce "E quindi uscimmo a riveder le stelle...", titolo dell'idea poetica del progetto speciale firmato associazione Polis, realizzato con il contributo del ministero della Cultura. Installazioni, grandi opere pittoriche, video proiezione e spettacoli racconteranno il Sommo Poeta e la sua opera. In piazza Santissima Annunziata, sulla facciata di Palazzo Stiozzi Ridolfi ci saranno videoproiezioni di opere di artisti come Sandro Botticelli, Salvator Dalì e altri. Angeli e Diavoli incontreranno lo sguardo dei visitatori da finestre e palazzi, mentre le pareti di edifici storici saranno tele per le gigantografie delle opere pittoriche di Armando Xhomo, Alessandro Grazi e Giovanni Maranghi ispirate a Inferno, Purgatorio e Paradiso, per il progetto “Tre pittori per Dante”. Con i titoli di coda, ogni sera, affidati al ricordo della Masina grazie alla musica del trombettista Giuseppe Alberti. Ma Mercantia si inserisce anche nel progetto triennale "Mistery and Drolls", cofinanziato dal programma Europa creativa dell'Unione Europea, del quale il Comune di Certaldo è capofila: Mysteries and Drolls nasce per lanciare una cooperazione nel campo della ricerca, della formazione e della sperimentazione in chiave europea e interculturale sulle forme e sui linguaggi del teatro medioevale e delle arti giullaresche, sottolineando la centralità delle forme del sacro e del buffone, a beneficio di artisti e operatori provenienti da tutti i settori teatrali. Collegando arti di strada e quelle del palcoscenico.

PROGRAMMA. Le schede degli spettacoli, con gli orari e i luoghi in cui andranno in scena, sono consultabili su https://www.mercantiacertaldo.it/data/download/mercantia_programma_2021.pdf  

Online anche indicazioni sull'acquisto del biglietto e le modalità di prenotazione dei posti a sedere nelle aree-spettacolo, da effettuare online o nei punti vendita TicketOne. Il costo dei tagliandi è di 12 euro intero e 10 euro ridotto, oltre a diritto di prevendita. La riduzione è valida per bambini da 7 a 14 anni di età, portatori di handicap, soci Coop e soci Touring. L'ingresso è gratuito per i bambini di età inferiore a 7 anni.