L’estate culturale di Monteriggioni, un successo continuo

Il gruppo degli organizzatori è, però, già all’opera per una serie di eventi culturali autunnali ed invernali".

L’estate culturale di Monteriggioni, un successo continuo
Cultura 14 Settembre 2021 ore 11:11

Chiusa con il raduno "Vespe e Lambrette in Piazza" il lungo periodo di eventi culturali, di spettacolo, di socializzazione, iniziato in primavera a Monteriggioni. Il gruppo degli organizzatori è, però, già all’opera per una serie di eventi culturali autunnali ed invernali per continuare il trend di presenze turistiche sul territorio.
In totale 74 appuntamenti, avviati a fine febbraio con il canale youtube Monteriggioni Cultura (27 febbraio-24 aprile: 8 eventi tra teatro homemade e il ciclo di narrazioni "InChiostro") proseguiti il 12 giugno con la dedicazione di Piazza Roma a Dante Alighieri per il 700enario della sua morte e la stupenda performance di Alessandro Barbero intervistato su Dante da Dario Ceccherini, il 26 giugno con la riappropriazione del Castello da parte dei cosplayers di Assassin's Creed.
Infine 64 eventi estivi, che hanno preso il via il primo di luglio, articolati tra musica, prosa, talk show, presentazioni di libri, teatro per famiglie, osservazioni del cielo e dei pianeti, spettacoli comici, cinema, senza dimenticare la proiezione a grande schermo del percorso vincente della nazionale italiana di calcio ai campionati europei 2020.
Non era scontato replicare il successo del 2020, invece è ampiamente accaduto, stimolando anche l’attenzione della stampa regionale e nazionale nonché della Rai.

«Grande partecipazione di pubblico – afferma il sindaco, Andrea Frosini – per tutta la durata della stagione. Sotto un profilo culturale abbiamo creato un fil rouge di incontri di qualità per tutto il periodo estivo. La presenza di ospiti, visitatori e turisti, ma anche l’interesse suscitato a livello nazionale, sono la conferma che il nostro lavoro di marketing territoriale è riuscito, con un fondamentale risvolto per l’economia turistica del territorio».
L’assessore alla Cultura, Marco Valenti ha voluto sottolineare che si è trattato di «una stagione che ha toccato tutti i generi realizzando un programma estremamente articolato, nella convinzione che in tempi di crisi si investe in Cultura. Una miriade di iniziative che hanno interessato e divertito ma che hanno lasciato anche sentimenti ed emozioni, stabilendo una rete di cooperazione con coloro che credono in questo sistema destinato a diffondere l’immagine di Monteriggioni con la chiara finalità di costruire una reputazione. Il lavoro è stato finalizzato a fare notare sempre e comunque Monteriggioni per la sua composita eccellenza; la più grande risorsa sfruttata è infatti stata la qualità di tutto ciò che viene intrapreso poiché la qualità paga sempre. Eventi e appuntamenti che sono comunque destinati a proseguire già da subito, con il cartellone ottobre-gennaio che a breve sarà disponibile e pubblicizzato».