Cultura
San Gimignano

La Vernaccia adesso punta all’alta moda e alla classe, per la nuova campagna si veste dalla stilista  Asia Neri

L’ideatrice: «Ho associato la bottiglia dell’azienda, la figura di una regina, il paesaggio e ho creato»

La Vernaccia adesso punta all’alta moda e alla classe, per la nuova campagna si veste dalla stilista  Asia Neri
Cultura Val d'Elsa, 03 Aprile 2021 ore 12:30

La Vernaccia si veste con l’alta moda. Irene Mattei alias Asia Neri ha creato gli abiti per la nuova campagna della nota denominazione «La Regina bianca in una terra di rossi». Il brand della stilista senese è nato «per gioco» nel laboratorio della nonna. Gli abiti dal taglio elegante sono stati scelti per la campagna della Vernaccia, un vino femminile, che delle donne ha la delicatezza del tratto e la forza della conquista. Gli abiti di Asia Neri ben rappresentano tutto questo.
«Mi ispiro – ha affermato Asia Neri – molto al luogo, al paesaggio ed all’arte che ci circonda. Noi toscani abbiamo la fortuna di essere abituati alla bellezza, da quando siamo nati. Se l’occhio è abituato a vedere il bello anche la tua mano crea bellezza più facilmente. Il processo creativo parte dalla tela e dai tagli di stoffa. Ho associato la bottiglia di Vernaccia, la figura di una regina, il paesaggio ed ho creato». Sono abiti chiari, preziosi, ispirati alla dolcezza ed alla morbidezza del paesaggio che circonda la città. Pizzi, corpetti lavorati, mantelli plissettati che evocano la regalità e la forza di un simbolo di questa terra, il suo vino.
La Vernaccia è oggi una delle poche denominazioni italiane declinate al femminile, primo vino italiano ad ottenere la Doc nel 1996. A presiedere il Consorzio c’è una donna, Irina Strozzi e la scelta della campagna di lancio della nuova etichetta ha, appunto, il volto femminile e gli abiti regali di Asia Neri.
«L’abito – ha continuato Asia Neri – deve esprimere sicurezza, raccontare la propria storia, esaltare la forza che si ha dentro. Nelle sue collezioni traspare anche la voglia di emergere di una creativa che ha fatto un percorso professionale anomalo. Di solito prima si lavora per un brand e poi si crea il proprio, io ho saltato il passaggio e sono partita da zero. E’ stato faticoso, difficile, ho studiato tanto, e ci sto riuscendo».
Asia Neri non è nuova a queste esperienze, infatti, nelle sue collezioni di alta moda, Irene porta sempre la Toscana nel cuore. Nel 2017, ad Altaroma ispirò la sua collezione al Lorenzetti ed alla mostra del Santa Maria della Scala, alle sue Maestà eleganti ed alle vesti della scuola senese del XIII e XIV secolo.