NOVITA'

Il borgo di Casole d’Elsa vola sul web e diventa meta degli influencer

Gli influencer Laura Zampetti (profilo Instagram “i_weekendieri”) ed i biker Piero Franzese e Francesco Prosperi, hanno scelto Casole d'Elsa. Zampetti ha provato le tante esperienze proposte dal borgo.

Il borgo di Casole d’Elsa vola sul web e diventa meta degli influencer
Val d'Elsa, 14 Novembre 2020 ore 09:35

Gli influencer Laura Zampetti (profilo Instagram “i_weekendieri”) ed i biker Piero Franzese e Francesco Prosperi, hanno scelto Casole d’Elsa. Zampetti ha provato le tante esperienze proposte dal borgo. Tre giorni dedicati a visite in cantina, degustazioni, un corso di cucina per imparare a fare i pici toscani, la caccia al tartufo, una passeggiata con la falconiera, la raccolta delle olive ed una pedalata tra le terre di Casole. Ha avuto modo di visitare anche il Museo Civico Archeologico ed il Tumulo etrusco di Mucellena.

Laura, Piero e Francesco hanno scelto il borgo

L’altro weekend è stato quello di Pietro Franzese e Francesco Prosperi, due influencer e youtuber del mondo della bicicletta, che pedalando in autonomia hanno percorso il Grand Tour Val di Merse fotografando e creando video svelando i colori autunnali resi ancora più affascinanti da una po’ di pioggia. Il Grand Tour oltre a vantare il riconoscimento del Green Road Award per l’istituzione dell’ “Attestato al Valore” per coloro che lo percorrono, è diventato recentemente il primo percorso ciclistico a comunicare con una segnaletica dedicata il distanziamento di sicurezza nel superare un ciclista, grazie alla campagna di sensibilizzazione fatta con Paola Gianotti lo scorso settembre.

Prima di ripartire i due influencer hanno voluto conoscere il centro storico e visitare il locale frantoio, il Museo e salire sulla torre della Rocca Senese per ammirare il panorama. Soddisfatta l’assessore al Turismo, Daniela Mariani. «Per me è un’enorme gioia e orgoglio mostrare le nostre eccellenze, i nostri panorami e le nostre attività. Insieme alla consigliera Isabella Quaglia abbiamo passeggiato con loro per i nostri vicoli ancora pieni di fiori, visitato la Rocca salendo fino alla piccola e grande torre, mostrato loro il nostro bel frantoio nel cuore del paese che inebria con il classico profumo di olio “novo”. Vorrei ringraziare il presidente dell’associazione archeologica  Marco Bezzini, che è stato una guida per i nostri ospiti nel museo. Un ringraziamento anche all’ufficio turistico che con la sua organizzazione rende sempre queste esperienze meravigliose».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità