Cultura

"I Sentieri del Gusto" arrivano a Castellina in Chianti

Quinta tappa di Tra Borghi e Cantine. Dieci ristoranti del territorio e altrettante aziende vitivinicole fanno incontrare i loro piatti e i vini nei diversi borghi della provincia.

"I Sentieri del Gusto" arrivano a Castellina in Chianti
Cultura Chianti senese, 13 Ottobre 2021 ore 10:22

E’ un appuntamento imperdibile, un grande classico che sa sempre sorprendere. I Sentieri del Gusto di Tra Borghi e Cantine 2021 arrivano all’Antica Trattoria La Torre a Castellina in Chianti. E per valorizzare i piatti che saranno proposti non ci poteva che essere il Chianti Classico Docg in tutte le sue sfaccettature prodotto dalla Tenuta Lilliano di Castellina.

E’ il quinto appuntamento del programma di Tra Borghi e Cantine per narrare borghi, territorio e tipicità. E’ questo il filo che lega i dieci appuntamenti in dieci ristoranti del territorio senese insieme a dodici aziende vitivinicole della provincia di Siena. Fino al 18 novembre, all’ora di cena, c’è l’appuntamento in cui le Doc e le Docg di Siena si uniscono ai sapori della tradizione culinaria senese per farci assaporare la storia. Così, per dieci giovedì con Tra Borghi e Cantine, nei ristoranti posti sui Sentieri del Gusto, possiamo assaporare i piatti della cucina tradizionale senese e toscana proposti in un menù pensato e dedicato alla serata in abbinamento con i vini del territorio. La forza di “Tra Borghi e Cantine – I Sentieri del Gusto” è infatti l’alleanza con le aziende vitivinicole. Ognuna di loro offrirà ai clienti delle serate di Tra borghi e Cantine visite e degustazioni o sconti nella propria azienda. La Tenuta Lilliano, che presenterà i suoi vini nel menù del 14 ottobre, offrirà ai soli partecipanti alla cena, dal 1 novembre al 28 febbraio 2022 uno sconto del 10% sulle degustazioni e del 15% sugli acquisti di vino effettuati presso il punto vendita.

Il menù del 14 ottobre

All’Antica Trattoria La Torre per antipasto saranno protagonisti i Canapè caldi invernali abbinati a salumi di Cinta Senese. Ad accompagnare il piatto il Chianti Classico Docg 2019 della Tenuta Lilliano. Proseguendo con i primi piatti, ci saranno Pasta al Chianti Classico, pasta di grani antichi toscani al Chianti Classico, e i Cannelloni Nonna Rosa con ripieno di carne di chianina e Chianti Classico. Ad accompagnare i due piatti, il Chianti Classico Docg Riserva 2017. La cena andrà avanti con la Trippa contadina con fagioli e il Lesso di chianina rifatto con le cipolle e sformato di cavoli ed erbe. L’abbinamento in questo caso è con il Chianti Classico Docg Gran Selezione 2017. A fine pasto, immancabile il dessert con la “Selezione di crostate con le nostre marmellate” accompagnate dal Vinsanto Occhio di Pernice 2013. I vini saranno serviti dai sommelier di Fisar Valdelsa.

Tutto il programma

Tutto il programma è consultabile sul sito www.borghiecantinesiena.it. Ottobre continua giovedì 21 ottobre a Bettolle, al Ristorante Redaelli con il vino Nobile di Montepulciano Docg dell’Azienda Le Bertille. L’ultimo giovedì di ottobre, il 28, Tra Borghi e Cantine si sposta all’Osteria del Conte, a Montepulciano, con il vino Nobile di Montepulciano Docg dell’Azienda Contucci.

Il 4 novembre è la volta di San Gimignano, al Ristorante La Stella con il vino Vernaccia Docg dell’Azienda Agricola Signano. L’ 11 novembre l’appuntamento è all’Osteria il Granaio a Rapolano Terme con il vino Orcia Doc ed il Brunello dell’azienda Donatella Cinelli Colombini. Tra Borghi e Cantine chiude il 18 novembre visitando di nuovo San Gimignano con il ristorante Pietrafitta e la Vernaccia Docg delle aziende Tenuta la Vigna, Palagetto srl e agriturismo Mormoraia. L’hashtag della manifestazione è #TraBorghieCantine2021.

Il progetto

Tra Borghi e Cantine è un progetto di CAT Confcommercio Siena, Confcommercio Siena, Vetrina Toscana e Camera di Commercio Arezzo Siena. Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti, botteghe e produzioni di qualità, che esprimono l'identità del territorio, e valorizza la cultura enogastronomica come attrattore turistico. Inoltre, Tra Borghi e Cantine ha la collaborazione di Ais Toscana, Fisar Siena e Valdelsa, il Consorzio del Vino Doc Orcia, il Consorzio Vino Nobile di Montepulciano, il Consorzio della Vernaccia di San Gimignano, il Consorzio del Vino Brunello di Montalcino.