Viaggio ad Auschwitz: il racconto degli studenti del Roncalli

Appuntamento mercoledì 17 aprile al Teatro Politeama.

Viaggio ad Auschwitz: il racconto degli studenti del Roncalli
Val d'Elsa, 16 Aprile 2019 ore 11:43

Viaggio ad Auschwitz: dal 20 al 24 gennaio sono stati nell'ex campo di concentramento e racconteranno la loro esperienza mercoledì 17 aprile alle 16.30 nella sala minore del Teatro Politeama di Poggibonsi.

Viaggio ad Auschwitz: il racconto

Si tratta di 10 studenti dell’Istituto Roncalli Marco Favuzzi, Viola Landi, Camilla Marini, Samuele Rubino, Alice Borri, Chiara Capitani, Tommaso Frati, Gabriel Panti, che hanno partecipato, insieme alla professoressa referente Laura Viti, al progetto “Viaggio della memoria, razzismi di ieri e di oggi”, il viaggio della memoria ad Auschwitz, organizzato dalla Regione Toscana, Museo Deportazione e Resistenza, Forum per i problemi della pace e della guerra, Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’età contemporanea e Miur. All’incontro, aperto a tutta la cittadinanza, parteciperanno anche rappresentanti dello SPI CGIL Siena, che ha finanziato due viaggi in più rispetto agli otto finanziati dalla Regione Toscana, permettendo così di ampliare la platea dei partecipanti. Interverranno inoltre anche Riccardo Bardotti dell’Istituto Storico della Resistenza di Siena.

Parla il Dirigente scolastico Marini

«Le studentesse e gli studenti del nostro istituto hanno avuto l’opportunità di partecipare a un’esperienza importante come quella del treno della memoria. Come diceva Primo Levi ‘conoscere è necessario’ per essere testimoni di ciò che è accaduto e tramandare la memoria della Shoah di generazione in generazione - commenta il Dirigente scolastico Gabriele Marini - L'incontro di mercoledì 17 sarà un’occasione per i ragazzi per raccontare la loro esperienza e, attraverso la narrazione orale, per diffonderla tra tutta la cittadinanza valdelsana. Sarà anche per noi l’occasione per ringraziare di nuovo il sindacato pensionati SPI CGIL di Siena per la collaborazione e per aver finanziato il viaggio a due dei nostri studenti».

LEGGI ANCHE:ERASMUS+ RONCALLI: IL PROGETTO DI MOBILITA' EUROPEA