CRONACA

Varianti Covid, come cambia il tracciamento e l’individuazione dei contatti

Innanzitutto il potenziamento delle attività di testing attraverso l’incremento del numero dei tamponi effettuati attraverso le iniziative “Territori sicuri”, “Scuole sicure” o interventi ad hoc.

Varianti Covid, come cambia il tracciamento e l’individuazione dei contatti
Cronaca Siena, 20 Febbraio 2021 ore 18:01

L’Asl Toscana Sud Est innalza i livelli di protezione e adotta regole più stringenti per limitare la diffusione delle varianti Covid. Le direttrici sono tre. Innanzitutto il potenziamento delle attività di testing attraverso l’incremento del numero dei tamponi effettuati attraverso le iniziative “Territori sicuri”, “Scuole sicure” o interventi ad hoc.

Tre direttrici

Quindi, l’incremento delle attività connesse al tracciamento dei casi e dei contatti. In questa fase è prioritario individuare precocemente i casi che possono essere stati causati da una variante del virus. Sono considerate persone sintomatiche sospette per variante coloro che ad esempio rientrano da alcuni paesi stranieri (Regno Unito, Brasile, Sudafrica, Austria), persone che abitano o hanno avuto contatti con aree epidemiologiche in cui si registra una impennata di casi in un breve periodo.

In tutti questi casi, sui tamponi viene effettuata la ricerca di varianti nel laboratorio dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.
Cambiano le regole anche per la ricerca dei contatti dei casi accertati o sospetti per variante, che è effettuata non più per le 48 ore precedenti l’inizio della sintomatologia o la data di effettuazione del tampone, ma il periodo è esteso ai quattordici giorni precedenti.

In più, i contatti dei casi sospetti o accertati per variante sono sottoposte alla quarantena per quattordici giorni e non più per dieci giorni ed effettuano un tampone all’inizio e uno alla fine del periodo di osservazione domiciliare.
Le attività descritte sono frutto di una continua revisione in maniera tale da essere sempre pronti a eventuali nuove emergenze.

A Monteroni d’Arbia

Ieri pomeriggio l’annuncio che a Monteroni d’Arbia si sarebbe tenuta la campagna di screening realizzata dall’Asl Toscana Sud Est nell’àmbito di “Territori sicuri”, il progetto promosso dall’assessorato alla sanità della Regione Toscana per individuare positivi asintomatici e arginare il diffondersi del contagio da Covid-19. Alle 16 di oggi, a meno di ventiquattro ore dall’apertura delle prenotazioni, già 1928 cittadini di Monteroni d’Arbia hanno prenotato il proprio tampone da martedì a venerdì, quando le postazioni saranno aperte dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 in piazza Matteotti, accanto agli impianti sportivi.

Le prenotazioni sono aperte sul portale territorisicuri.sanita.toscana.it, inserendo il proprio nome, cognome, numero di cellulare, email, codice fiscale, oltre al comune di residenza. Per l’effettuazione del tampone è necessario portare con sé la tessera sanitaria e un documento in corso di validità per il riconoscimento.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli