Terremoto nel Mugello, il traffico ferroviario sta tornando alla normalità

Si stanno verificando eventuali danni sulle linee regionali.

Terremoto nel Mugello, il traffico ferroviario sta tornando alla normalità
09 Dicembre 2019 ore 05:44

La terra continua a tremare con epicentro nella zona di Scarperia e San Pietro da ieri sera.

Terremoto nel Mugello: riprende il traffico ferroviario

Dalle 8.45 è ripreso, e sta tornando progressivamente alla normalità, il traffico ferroviario sulle linee AV Bologna-Firenze e Firenze-Roma direttissima e convenzionale. Ora si stanno verificando eventuali danni sulle linee regionali.

La scossa

La scossa più forte è stata quella delle 4.37 questa notte 9 dicembre 2019 di magnitudo 4.5 ml ad una profondità di 9 km a 4 km a nord di Scarperia.

Ma si tratta di un vero e proprio sciame sismico, iniziato nella tarda serata di ieri, 8 dicembre 2019 e che non accenna a fermarsi.

La terra si è sentita tremare in tutta la provincia di Firenze e in alcune parti della provincia di Prato e Pistoia.

In Val di Bisenzio molte persone dopo la scossa più forte si sono svegliate e sono scese in strada.

Comuni entro 20 chilometri dall’epicentro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Traffico ferroviario interrotto

La circolazione ferroviaria è momentaneamente sospesa tra Bologna e Prato sulla linea Alta Velocità Firenze-Bologna e sulla Firenze-Faenza.

I vigili del fuoco di Firenze stanno intervenendo nella zona del Mugello per effettuare alcune verifiche.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità