Cronaca
L’intervento

Taglio boschivo senza titolo abilitativo a Barberino Tavarnelle

Sanzione amministrativa per oltre 11mila euro

Taglio boschivo senza titolo abilitativo a Barberino Tavarnelle
Cronaca Siena, 18 Giugno 2021 ore 11:27

Militari della Stazione Carabinieri forestale di Tavarnelle Val di Pesa (FI), nell’ambito della campagna di controlli sulla regolarità dei tagli boschivi, hanno accertato in località Chiostrini nel Comune di Barberino Tavarnelle, l’esecuzione di un taglio boschivo, in un’area di più di due ettari, realizzato in difformità sostanziale: nella documentazione trasmessa alla competente Città metropolitana di Firenze, il bosco era stato classificato come ceduo semplice, quindi soggetto a mera dichiarazione di taglio, che consente di procedere con le operazioni di taglio in base al silenzio assensodell’ente.

In realtà, già a colpo d’occhio e comunque tramite l’effettuazione di rilievi tecnici e misurazioni, ai militari il bosco risultava essere ad alto fusto, con prevalenza di specie quercine e sporadica presenza di conifere. Vi erano di diverse classi di età che avevano raggiunto dimensioni ragguardevoli. Quindi il tipo di intervento era soggetto ad autorizzazione dell’ente preposto, che deve preventivamente valutare l’opportunità del taglio ed eventualmente dare prescrizioni.

Il titolare della ditta boschiva è stato denunciato all’AG per violazione del Codice del Paesaggio, per aver compiuto opere in assenza di autorizzazione.

I Carabinieri forestali, in applicazione della legge regionale toscana, hanno anche determinato sanzioni amministrative per un totale di 11.815,00 euro per l’effettuazione del taglio in difformità sostanziale, in assenza di autorizzazione e sanzioni aggiuntive per il danno forestale.