NUOVA ORDINANZA REGIONALE

Stop alle visite in ospedale, al calcio e al calcio a 5 regionali. E’ la nuova ordinanza di Giani

Il provvedimento riguarda esclusivamente i tornei, ma non gli allenamenti.

Stop alle visite in ospedale, al calcio e al calcio a 5 regionali. E’ la nuova ordinanza di Giani
Siena, 24 Ottobre 2020 ore 16:03

Stop al calcio e al calcio a 5 regionali. Tutte le gare saranno rinviate a partire da domani. È l’ordinanza della Regione Toscana che riguarda esclusivamente i tornei, ma non gli allenamenti. Tra gli altri punti vi è anche il capitolo scuola. «In questo caso – ha detto il presidente della Regione, Eugenio Giani – domani incontrerò il dirigente scolastico regionale per decidere». L’idea è quella di determinare una sorta di scaglionamento. Il provvedimento riguarderà la seconda, terza e quarta superiore.

Sarà costituita una centrale di tracciamento

Altro punto è la sanità. Visto l’impennata di contagi, anche se come ha detto il Governatore «al momento è un’emergenza gestibile», sarà costituita una centrale di tracciamento che riguarda ciascuna delle tre grandi Asl. «Una centrale che ci consenta, anche reclutando in modo straordinario del personale, di arrivare a definire quelli che sono non solo i casi accertati, ma anche coloro che sono entrati in contatto. Insomma, avere una chiara situazione geografica».


Stop alle visite ai parenti in ospedale

Non saranno consentite le visite ai parenti. Dopo un primo annuncio dove venivano consentito gli accessi, adesso arriva lo stop. Gli ospedali saranno off limits. Il saluto ai pazienti, solo per pochi minuti, sarà consentito esclusivamente alle persone con fragilità.

Intanto questa mattina è stato inaugurato il il Covid Center di Careggi. l padiglione è previsto per essere autosufficiente sia per la parte di ricovero ordinario che per il supporto alla ventilazione subintensiva e intensiva. Si tratta di un vero ospedale autonomo all’interno del complesso assistenziale di Careggi con 72 posti letto su quattro piani, di cui 14 di terapia intensiva e 58 ordinari. L’investimento stimato relativamente alle tecnologie sanitarie è stato di circa 600mila euro a cui vanno aggiunte altrettante risorse per gli adeguamenti strutturali. I lavori hanno visto in particolare la riconversione del quarto piano, utilizzato per allestire le terapie intensive, con possibilità di isolamento totale. I letti saranno attivati progressivamente in relazione all’andamento dell’epidemia costantemente monitorata.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità