Cronaca

Spacciatori in fuga arrestati durante un controllo anti-Coronavirus alla Ginestra

I Carabinieri di San Casciano hanno arrestato un 52enne di San Miniato (Pisa) ed un 43enne di Lastra a Signa (Firenze), messi ai domiciliari e denunciati anche per violazione della normativa sul Coronavirus

Spacciatori in fuga arrestati durante un controllo anti-Coronavirus alla Ginestra
Cronaca Chianti fiorentino, 19 Marzo 2020 ore 09:42

Hanno visto il posto di controllo, ma non si sono fermati all'alt dei Carabinieri. È successo martedì 17 marzo di pomeriggio nel territorio metropolitano di Firenze. Protagonisti due italiani, un 52enne di San Miniato (Pisa) ed un 43enne di Lastra a Signa (Firenze), arrestati poi per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dai militari dell'Arma di San Casciano in Val di Pesa.

Durante un servizio di controllo del territorio, finalizzato anche al monitoraggio dell'osservanza delle misure di contenimento del Covid-19, i due, notati a bordo di un'autovettura di grossa cilindrata, si sono sottratti al controllo dandosi alla fuga e disfacendosi di una busta, rinvenuta nei pressi di un distributore sulla variante alla strada provinciale 12 a Ginestra Fiorentina.

I militari, giunti con quattro pattuglie, sono riusciti a bloccare immediatamente il veicolo alla rotonda che immette sulla FiPiLi e a recuperare l'involucro contenente ovuli di sostanza stupefacente tipo hashish per un peso complessivo di 200 grammi. Al termine delle operazioni, gli arrestati sono stati giudicati con rito direttissimo, all'esito del quale è stato convalidato l'arresto ed è stata disposta per entrambi la sottoposizione agli arresti domiciliari.

I due sono stati anche denunciati per violazione della normativa relativa alle misure di contenimento in atto per la nota emergenza Coronavirus.