Cronaca
Intervento della Guardia di Finanza

Si aggirava per il centro cittadino con una pistola giocattolo, ma senza il tappo rosso

L'arma era la fedele riproduzione di una semiautomatica,. Il ragazzino di 15 anni è stato denunciato a piede libero.

Si aggirava per il centro cittadino con una pistola giocattolo, ma senza il tappo rosso
Cronaca 25 Febbraio 2022 ore 12:40

Si è concluso con il sequestro di una pistola giocattolo, fedele riproduzione di una semiautomatica, e la denuncia a piede libero di un ragazzo di 15 anni il rapido intervento in centro cittadino di una pattuglia di finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Siena.
Due soggetti sospetti vestiti di nero, uno dei quali con un cappuccio calzato, che si aggiravano nelle adiacenze di un terminal di autobus affollato da studenti in uscita dagli istituti scolastici. E’ questo uno dei particolari che nei giorni scorsi ha catturato l’attenzione di due finanzieri in servizio in abiti borghesi per le vie della città.
Ai militari non sfuggiva, tra l’altro, come uno dei soggetti impugnasse verso il basso e lungo la propria gamba una pistola di colore nero mentre si relazionava con altri giovani, ragione per cui decidevano di intervenire disarmandolo e fermandolo unitamente al suo compagno.
Non riuscendo ad identificare i fermati sul posto perché sprovvisti di documenti di riconoscimento, entrambi sono stati condotti in caserma laddove nell’apprendere della loro minore età si è riscontrato, tra l’altro, che uno degli interessati era già noto alle forze dell’ordine in quanto nel tempo denunciato per detenzione di banconote false e sostanza stupefacente per uso personale.
Il pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica per i minorenni di Firenze autorizzava il deferimento di uno dei minori per i reati in materia di armi (art. 4 legge n. 110 del 1975). L’arma è stata sottoposta a sequestro.
Pur nel rispetto della presunzione di con colpevolezza dell’indagato, quale inderogabile principio e valore costituzionale, la posizione del minore passerà al vaglio del Tribunale dei minorenni di Firenze per il prosieguo giudiziario.
I reparti del Corpo, nell’ambito del diurno impiego delle pattuglie dedicate al contrasto dei traffici illeciti in genere, continueranno a mantenere alta l’attenzione verso la specifica area di intervento specie in prossimità dei luoghi ove sono maggiormente frequenti le occasioni di socializzazione anche tra i più giovani.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter