Certaldo

Rimani a casa: 31 attività portano la spesa a domicilio

Le attività di consegna vengono fatte gratuitamente, il cittadino dovrà quindi pagare colo il prezzo pattuito per la merce acquistata.

Rimani a casa: 31 attività portano la spesa a domicilio
Val d'Elsa, 24 Marzo 2020 ore 11:56

Sono trentuno – ma il numero è in continuo aggiornamento – gli artigiani e le attività commerciali di Certaldo, in particolar modo chi lavora nel settore alimentare e chi vende anche prodotti ritenuti di prima necessità, che si sono organizzate per portare i propri prodotti a domicilio a chi ha bisogno di acquistarli, in modo da evitare alle persone di uscire di casa, anche se per un giustificato motivo.

Questo l’elenco, che il Comune di Certaldo ha ricevuto dalle attività stesse e che ha provveduto a rendere noto tramite un apposito volantino.

Forni e panettieri: Forno Moderno, Panificio Pampaloni, Panificio Catullo; Generi alimentari: Alimentari Bacci, Il Piacere dei Sapori, La Dispensa del Fiano; Macellerie: Macelleria Neri; enoteche: Enoteca Da Vela, Enoteca Boccaccio, La Mescita; bar, pasticcerie e gelaterie: Pasticceria Brogi, Pasticceria Artigiana, Jam Cafè, Bar Italia, Salotto Negroni 1919, Gelateria Fuori Binario, Gelateria Ma Ke Gelato; pizzerie, pub e ristoranti: Pizzeria Il Delfino da Tarek, Pizzeria 4 Stagioni, Ristorante da Carlo, I piaceri della carne, Pizzeria Maroni, Pizzeria Cavour, Mac Cool Pub; edicole: Edicola Il Giglio d’oro, Ideo 3D edicola; agrarie: Agraria Baragatti, Agricola Cambioni, Agraria Ercolani; altre attività e servizi: Centro Ferramenta Sardelli, Utensilcolor Bartalini.

Telefoni e contatti sono disponibili sul sito www.comune.certaldo.fi.it

Per i forni l’invito è a prenotare telefonicamente entro le ore 13 con consegna il giorno successivo dalle associazioni Auser, Croce Rossa Italiana, Misericordia, Prociv Arci. Per tutte le restanti attività invece, si può chiamare anche in giornata e la consegna, nei tempi che ciascuna attività potrà garantire, viene autogestita dalle attività stesse.

Le associazioni ed i soggetti che fanno le consegne si sono impegnati, per questa attività di consegna a domicilio, a farla nel rispetto di quanto previsto dai decreti per la lotta al coronavirus; stesso impegno dovrà essere garantito da chi riceverà la merce anche per effettuare il pagamento. Le attività di consegna vengono fatte gratuitamente, il cittadino dovrà quindi pagare solo il prezzo pattuito per la merce acquistata.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità