Cronaca
Castelfiorentino

Oltre 5mila euro a sostegno dell'ospedale San Giuseppe

A donarli è stata la comunità musulmana che vive a Castello.

Oltre 5mila euro a sostegno dell'ospedale San Giuseppe
Cronaca Val d'Elsa, 28 Marzo 2020 ore 15:06

Dopo la donazione della comunità cinese di Castelfiorentino, anche quella musulmana ha voluto fare la propria parte in questo momento. Infatti, sono stati raccolti (su una comunità che conta appena 600 persone) ben 5.400 euro.

I soldi sono stati versati a sostegno dell’ospedale San Giuseppe, dove vengono ricoverati tutti i malati di Covid-19.

E' stato il sindaco Alessio Falorni a renderlo noto sulla propria pagina Facebook.

"Quello che vedete in questa foto è il mio amico Bousslam El Madani, castellano di Castello Alto - ha detto, mostrando la foto - È il presidente dell’associazione multietnica di #Castelfiorentino, che rappresenta in primis la comunità islamica della nostra città. Bousslam in queste settimane si è occupato di raccogliere le donazioni dei cittadini islamici di Castello. Hanno aderito in 325, considerando che in totale sono poco meno di 600, mi pare abbia fatto un lavoro straordinario.  Ricordate quel banchino sul piazzale che qualcuno segnalò su Castello Sicura? Ecco, erano loro. Hanno raccolto 5.400 euro, e li hanno versati a sostegno dell’ospedale San Giuseppe, dove vengono ricoverati tutti i malati di Covid-19 del nostro territorio".

 

La donazione è stata accompagnata da una preghiera, ha fatto sapere sempre Falorni.

"Porgiamo le nostre preghiere e suppliche come musulmani del comune di Castelfiorentino. Che qui e in tutto il mondo, Dio possa salvarci da questa epidemia. Porgiamo una preghiera anche per tutti gli ospedali, i medici, gli infermieri, le forze dell’ordine, la protezione civile, la Misericordia e i volontari attivi. Ci siamo resi disponibili e continuiamo anche noi con il volontariato nel territorio, perché c’è bisogno! Abbiamo invitato la nostra comunità  anche a effettuare le donazioni del sangue, lo sentiamo come un dovere! Questo è un momento importante dove tutte le etnie, religioni, associazioni, nazionalità e altre  realtà devono essere più unite che mai, perché solo così ce la faremo! Lo dobbiamo alla nostra cara Italia".

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOTIZIE

Segui la nostra pagina Facebook Prima Siena (clicca "Mi piace" o Segui  e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOMEPAGE