La richiesta

La protesta dei cittadini di Colle Alta: «Niente parcheggi, ma tante multe»

Gravissime difficoltà dei residenti per parcheggiare in via Gracco del Secco. «Noi cittadini oggetto di discriminazione»

La protesta dei cittadini di Colle Alta: «Niente parcheggi, ma tante multe»
Val d'Elsa, 28 Luglio 2020 ore 17:47

E’ un problema di vecchia data quello dei parcheggi nel centro storico. Sono molti anni, infatti, che gli abitanti di Colle Alta protestano per la mancanza di posti auto a loro dedicati, lamentando la difficoltà a trovare un luogo dove lasciare l’automobile senza essere costretti a percorrere lunghe distanze e senza rischiare di subire pesanti contravvenzioni.
Via Gracco del Secco, che attraversa il terziere di Borgo, è senza dubbio il cuore del problema, ed è proprio da qui che arriva l’ultima protesta dei residenti, che lamentano l’insostenibilità di quello che sono costretti ad affrontare ogni giorno: «Lungo tutta la strada ci sono parcheggi a disco orario che possono essere occupati per soli 15 minuti – dichiara Enrico De Angelis, che esprime le difficoltà che lui e gli altri abitanti della via si trovano a fronteggiare – Noi residenti siamo, a mio parere, oggetto di una vera e propria discriminazione. Siamo trattati come i clienti delle attività, anzi, peggio, perché i clienti spesso vengono avvisati dai Vigili Urbani durante i controlli e hanno il tempo di spostare la macchina. Per noi che siamo in casa, questa possibilità non esiste. Per di più, negli ultimi anni il numero dei posti auto è diminuito, perché diversi spazi sono stati dati in concessione agli esercenti per mettere tavolini e gazebo. Non che abbiamo nulla contro le attività commerciali, ma mi sembra incredibile che chi vive in questa strada non possa avere a disposizione almeno qualche parcheggio riservato. Non abbiamo neanche la possibilità di richiedere in Comune un permesso per lasciare la macchina per periodi più lunghi rispetto a quelli previsti dalla zona a disco orario, perché in via Gracco del Secco non è una opzione prevista dai regolamenti comunali».
La situazione, a quanto dichiarato da De Angelis, è molto complicata: «Nel weekend è impossibile trovare posto lungo la via, e addirittura, in alcuni casi, non rimangono spazi neanche al Torrione. Siamo costretti a lasciare le auto a distanze assurde dalle nostre case. Le multe, invece, non mancano mai, a qualsiasi ora del giorno e della notte: qualcuno ne ha prese anche una decina. La verità è che, pur con tutto l’impegno, spesso è impossibile scaricare la spesa e portare a casa i bambini in quindici minuti, se il vigile arriva in quel momento la sanzione è inevitabile».
Facilmente prevedibili le richieste dei residenti: «Non pretendiamo un trattamento di favore, solo di avere le stesse possibilità degli altri abitanti di Colle. Chiediamo la possibilità di richiedere un permesso per lasciare la macchina per un periodo un po’ più lungo, se non altro la sera se proprio di giorno è impossibile, e magari qualche posto riservato a chi abita qui, perché per alcuni il pagamento delle multe sta diventando quasi un secondo affitto, e ci sono delle persone che aspettano solo la scadenza del contratto per cambiare casa. Ho provato a scrivere una mail al sindaco per segnalare la cosa, ma non ho ricevuto nessuna risposta».
Una questione spinosa, alla quale non sembra semplice trovare una soluzione, considerati anche i ristretti spazi presenti in Colle Alta, dove, in particolare nelle sere dei fine settimana, con di pub di Santa Caterina aperti, trovare dove lasciare l’auto è spesso un’impresa a dir poco titanica, in grado, spesso, di scoraggiare numerosi avventori, e dove i parcheggi sotto le mura sono raggiungibili solo tramite scalinate buie e ripide, inutilizzabili per chi abbia anche solo una minima limitazione motoria.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità