guardia di finanza

Musica e schiamazzi in piena notte, 13 sanzioni ad un gruppo di giovani che avevano improvvisato una festa

Chiuso qualche giorno prima un centro benessere scoperto non essere mai stato sanificato.

Musica e schiamazzi in piena notte, 13 sanzioni ad un gruppo di giovani che avevano improvvisato una festa
Cronaca Siena, 18 Maggio 2021 ore 12:02

Come oramai consuetudine, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siena, sulla scorta delle indicazioni ministeriali ricevute, hanno intensificato i controlli in tutta la provincia, con particolare attenzione al capoluogo cittadino, allo scopo di prevenire qualsiasi comportamento che astrattamente possa rivelarsi non conforme alle misure di contenimento del contagio previste dalle normative vigenti, nei confronti tanto delle attività commerciali, quanto delle persone fisiche.
Controlli effettuati quotidianamente, concentrando l’attenzione nei luoghi di maggiore aggregazione giovanile, nelle piazze cittadine ove notoriamente i ragazzi sono soliti riunirsi nel tempo libero.

E, proprio durante uno di tali controlli, sono state riscontrate diverse irregolarità. In particolare, nella notte tra sabato e domenica scorsa, l’attenzione di una pattuglia che si trovava in piazza del Mercato veniva richiamata da schiamazzi, musica e urla provenienti dalla zona della mensa Universitaria S. Agata, presso gli Orti dei Tolomei.

Giunti sul posto, i militari si addentravano a piedi nella zona dei giardini e con grande sorpresa, alle 02.00 circa, si imbattevano in una festa improvvisata a base di alcol e musica con la presenza di oltre una ventina di persone.
Nonostante il fuggi fuggi generale creatosi alla vista dei militari, le fiamme gialle senesi sono riuscite ad identificare una parte dei presenti, i quali sono risultati essere tutti studenti aderenti al progetto denominato “Erasmus”.

Oltre all’immediata interruzione della festa abusiva, l’attività di servizio si è concluso con la comminazione della prevista sanzione amministrativa di 400,00 euro a carico dei fermati. Per uno di questi si è reso necessario anche l’intervento del personale sanitario a causa dei traumi riportati in una caduta accidentale nel tentativo di sfuggire all’identificazione.

Poco prima del controllo presso gli Orti altri giovani erano stati sanzionati nel centro cittadino per mancato rispetto delle prescrizioni connesse al coprifuoco. L’attività di servizio si colloca nel solco di un più ampio presidio disposto a tutele della collettività che già nei giorni immediatamente antecedenti al week-end aveva portato alla chiusura di un centro benessere, dedito alla cura della persona, che non rispettava i protocolli di sicurezza previsti. In particolare, è stato riscontrato che l’esercizio commerciale non è stato mai sottoposto a sanificazione dal momento della riapertura e né tantomeno effettuava tali operazioni ad ogni prestazione resa.
Le citate attività di prevenzione e repressione, coerentemente alle linee di indirizzo impartite dall’Autorità di Vertice del Corpo, testimoniano, ancora una volta, il costante presidio attuato dalle Fiamme Gialle senesi su tutto il territorio di competenza, impegnate a fare in modo che i luoghi di pubblico ritrovo costituiscano spazi di sana frequentazione, a tutela della collettività, in particolare dei più giovani e dell’ordine pubblico in generale.