Montespertoli, calci e pugni ai genitori

Arrestato un ragazzo di 23 anni. A chiamare i carabinieri il fratello dopo l'ennesima aggressione.

Montespertoli, calci e pugni ai genitori
03 Aprile 2019 ore 10:56

Calci e pugni nei confronti dei genitori. E’ finito in manette un ragazzo di 23 anni che la notte scorsa aveva aggredito alcuni familiari. E’ successo a Montespertoli. Z.D, classe 1996, di origini albanesi, al culmine di reiterate condotte vessatorie nei confronti dei propri familiari conviventi, aveva aggredito con calci e pugni il padre, procurandogli lievi lesioni al volto.

I maltrattamenti partono dal 2017

Il 23enne della sua furia non  aveva risparmiato nemmeno il fratello minore. E’ stato proprio quest’ultimo a chiamare i carabinieri, dopo l’ennesima aggressione ai genitori. Per Z.D sono scattate le manette per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Lo stesso, durante l’intervento dei carabinieri, in preda ad un momento d’ira, sferrava un pugno contro la parete della propria camera da letto, procurandosi la frattura dell’osso uncinato e la frattura alla base del IV metacarpo destro.

 

Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità