GREVE IN CHIANTI

Lucolena, salta la «Festa delle Castagne», 50esimo rimandato

E’ stata una scelta sofferta quella degli organizzatori che hanno dovuto cancellare l’appuntamento di ottobre, a causa delle norme da seguire per l’emergenza Covid

Lucolena, salta la «Festa delle Castagne», 50esimo rimandato
Chianti fiorentino, 15 Settembre 2020 ore 10:27

Il Covid ferma la «Festa delle Castagne». Il consueto ottobrino a Lucolena che quest’anno avrebbe festeggiato in cinquant’anni non si terrà. A farlo sapere sono gli stessi organizzatori che hanno affidato il loro rammarico ad un lungo messaggio.

«Ci piacerebbe aprire questo messaggio esultando per comunicarvi il programma della Festa delle Castagne, ma purtroppo il Covid ha fermato tutti e ferma anche noi.

Siamo dispiaciuti, ci abbiamo provato, ma per poter giustamente rispettare la normativa avremmo dovuto realizzare una Festa ridotta e non abbiamo voluto». Inevitabile non essere nostalgici per chi ogni anno ci mette tutto se stesso.
«Ci mancherete ad animare la nostra piazza, entusiasti di fronte agli spettacoli e golosi di fronte alle bruciate – hanno scritto – cCi mancherà indossare la nostra maglia gialla e farci in quattro per vedere Lucolena che risplende, anche solo per due giorni. Ci mancheranno gli schiamazzi dei bambini, la musica che ci fa ballare anche se vi stiamo servendo un bel panino. Ci mancherà quell’atmosfera che caratterizza la nostra festa, fatta di risate, scherzi, corse frenetiche perché, come tutti gli anni, ci siamo dimenticati qualcosa. Ci mancherà tutto, persino l’essere stanchi, le polemiche, i problemi organizzativi, quelli dell’ultimo minuto. Ci mancherà la “Castagna pirotecnica” che chiude la festa e che, nonostante gli anni, ci incanta ed emoziona come dei bambini, perché siete voi ad animare Lucolena e grazie a voi il nostro piccolo borgo ancora continua a vivere». COme detto ques’anno sarebbero stati cinquant’anni e in cantiere c’erano diversi progetti. Ma una promessa è d’obbligo. «Useremo questo tempo per lavorare ed organizzare al meglio così che il prossimo anno possiate vivere a pieno la nostra Festa.
Ci vediamo il prossimo anno».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità