Parla la filiera

Il cambio gomme invernali ai tempi del coronavirus: si può prendere appuntamento?

Obbligo per i veicoli che montano pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello riportato in carta di circolazione.

Il cambio gomme invernali ai tempi del coronavirus: si può prendere appuntamento?
Siena, 18 Aprile 2020 ore 12:56

Il nuovo DPCM del 10 aprile 2020 ha sostanzialmente ribadito le misure restrittive introdotte dai precedenti DPCM e Decreti in materia, prorogando il termine di scadenza al 3 maggio 2020. Quindi, il principio regolatore resta consentire solo spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute, con espresso divieto alle persone fisiche di spostarsi in un comune diverso rispetto a quello in cui si trovano salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Ma, in tutto questo, quindi il cambio gomme si può fare o no?

Manutenzione e riparazione veicoli consentite

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio fatta eccezione per le attività di prima necessità individuate nell’allegato 1 (e tra queste non figurano il commercio di parti ed accessori per autoveicoli). Queste attività sono tenute ad assicurare, oltre alla distanza di sicurezza di un metro, che gli ingressi nell’esercizio avvengano in modo dilazionato e che venga impedito alle persone di sostare più del tempo necessario. È, inoltre, raccomandata l’applicazione delle misure di sicurezza.

Sono sospese, inoltre, le attività produttive e commerciali, salvo quelle indicate nell’allegato 3 (e invece tra queste figurano le attività di manutenzione e riparazione di autoveicoli e motocicli e di commercio al dettaglio di parti per autoveicoli). Ma le attività non sospese devono rispettare i contenuti del protocollo relativo alle misure di contenimento alla diffusione del virus negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 tra Governo e sindacati.

Veniamo al dunque: quando si può/si deve

Come noto, in materia di circolazione stradale le normative vigenti ed in particolare quella che regola la circolazione durante il periodo invernale prevedono (vedi circolare del Ministero dei Trasporti del 17 gennaio 2014) che al termine del periodo di vigenza delle Ordinanze invernali (15 aprile) sia necessario provvedere allo smontaggio dei pneumatici invernali ed al rimontaggio di pneumatici estivi, a partire dal 16 aprile ed entro il 15 maggio compreso.

Tale necessità diventa un obbligo per quei veicoli che montano pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello riportato in carta di circolazione, pena la non conformità alle specifiche di omologazione del veicolo indicate nella carta di circolazione che prevedono una serie di possibili sanzioni.

Coloro i quali dispongono di pneumatici invernali con codice di velocità pieno possono effettuare la sostituzione dei loro pneumatici invernali anche in tempi successivi senza incorrere in sanzioni.

Quindi, se per esigenze comprovate dovete muovervi in auto e il vostro mezzo, con le gomme attualmente montate, non risulterebbe conforme ai criteri di omologazione, allora potete fissare l’appuntamento per il cambio gomme. Diversamente, potete tranquillamente attendere la fine del “lockdown” senza la paura di incorrere in sanzioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità