Per la sicurezza

Il 2 settembre chiude il ponte sulla Cassia a Poggibonsi: in arrivo percorsi alternativi

Intervento annunciato dalla Provincia di Siena per garantire maggiore sicurezza sul ponte sulla Cassia a Poggibonsi: appuntamento previsto per mercoledì 2 settembre dalle 9 alle 17 con la completa chiusura.

Il 2 settembre chiude il ponte sulla Cassia a Poggibonsi: in arrivo percorsi alternativi
Val d'Elsa, 29 Agosto 2020 ore 14:56

Prove di carico sul ponte sulla Cassia che muove dalla rotonda di Campostaggia verso Bellavista (alla progressione chilometrica 251+700). Si tratta di una operazione disposta dalla Provincia di Siena, propedeutica al piano di manutenzione che interesserà il viadotto. Le prove di carico si svolgeranno mercoledì 2 settembre dalle 9 alle 17 e per eseguire le operazioni sarà necessario chiudere il transito. Il passaggio sarà consentito soltanto ai mezzi di soccorso.

Prove di carico al ponte sulla Cassia a Poggibonsi mercoledì 2 settembre

Le linee del trasporto pubblico saranno deviate e per consentire lo spostamento fra Poggibonsi e Staggia Senese sarà necessario utilizzare percorsi alternativi (attraverso la superstrada e la provinciale 70). Apposita segnaletica è in corso di installazione e sarà posizionata in prossimità delle intersezioni utili alle deviazioni.

“Indagini, verifiche e interventi per la sicurezza”, ricorda il sindaco. Il viadotto in questione sarà oggetto di un intervento di manutenzione da parte dalla Provincia di Siena, già finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del complesso di opere che ha visto uno stanziamento di 16milioni e 305 mila euro per 39 ponti su strade di competenza. Alla base c’è stato un lavoro promosso mobilitando il sistema degli enti locali per fare una ricognizione puntuale dei ponti. Un percorso che ha visto la collaborazione con Università e Ordine degli ingegneri in modo da applicare una metodologia di indagine efficace, che ha visto la sottoscrizione di un protocollo d’intesa fra Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, UPI Toscana ed ANCI Toscana per la definizione delle modalità di verifica di alcuni ponti su strade regionali e provinciali.

Sulla base di quanto emerso dalla prima fase di verifica la Provincia di Siena si è attivata autonomamente con apposito finanziamento per ulteriori approfondimenti e indagini tecnico diagnostiche che hanno riguardato anche il viadotto in questione che necessita di un intervento per superare le criticità. Dalla prima metà di giugno è disposto sul ponte il senso unico alternato, a scopo prudenziale, per contenere il carico sulla struttura con il passaggio contemporaneo di mezzi nelle due direzioni di marcia. L’intervento di manutenzione del viadotto è finanziato con 350mila euro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità