I dati

I Comuni Ricicloni 2021 in Toscana sono “targati” Alia

Nel trend in crescita dell’anno si inseriscono anche i 19 comuni delle province di Firenze e Pistoia

I Comuni Ricicloni 2021 in Toscana sono “targati” Alia
Cronaca Chianti fiorentino, 13 Luglio 2021 ore 13:23

Anche quest’anno i Comuni di Alia Servizi Ambientali SpA sono stati i protagonisti di Comuni Ricicloni, la manifestazione di Legambiente che premia le realtà nazionali più virtuose sotto il profilo ambientale. La classifica toscana è di fatto interamente composta da Comuni targati Alia, 19 su 20 ad eccezione di Calcinaia.

Il vincitore tra i Comuni con una popolazione superiore ai 15 mila abitanti è stato Montelupo Fiorentino, che si è distinto per una raccolta differenziata dell’86,3% ed una produzione pro capite di rifiuti indifferenziati di 54,7kg/ab/anno.

Seguono in graduatoria Certaldo, con l’86,2% di raccolta differenziata, Fucecchio (85,7%),Monsummano terme (85,4%), Vinci (84,7%), Castelfiorentino (82,8%), oltre a Lastra a Signa(81%) e Fiesole (80%) che hanno ottenuto queste percentuali con la smessa a regime del sistema di raccolta sul territorio.

È invece Lamporecchio si conferma anche per l’anno 2021 il vincitore tra i Comuni con popolazione inferiore ai 15 mila abitanti, con una percentuale di raccolta differenziata del 89,6%. Subito alle sue spalle si conferma ancheSerravalle Pistoiese (86,9%), quindi Buggiano(86,1%), Pieve a Nievole (85%), Capraia e Limite(84,6%), Gambassi Terme (84%), Chiesina Uzzanese (83,9%), Uzzano (83,3%), Cerreto Guidi (83,1%) e Ponte Buggianese (82,6%).

Un riconoscimento che ci dà fiducia e orgoglio perchè è la sintesi e il risultato di tre fattori importanti: il buon lavoro dei nostri colleghi che quotidianamente si prendono cura della pulizia dei nostri territori, lo straordinario impegno dei nostri cittadini nel corretto conferimento e la grande sensibilità delle Amministrazioni comunali sul tema ambientale – così il Presidente di Alia, Nicola Ciolini-. È a loro che va il nostro ringraziamento e la conferma di un impegno per far sempre meglio”.

Menzione speciale, inoltre, per Alia che si posiziona al terzo posto per la categoria “Cento di questi Consorzi” tra le realtà sopra i 100mila abitanti, dopo le venete Consiglio di Bacino Priula e Sinistra Piave.