Menu
Cerca
fiamme gialle

Giovani beccati con della marijuana, le sostanze sono state sequestrate dalla Guardia di finanza

Proseguono i controlli antidroga disposti dal Comando Provinciale Siena in tutta la provincia.

Giovani beccati con della marijuana, le sostanze sono state sequestrate dalla Guardia di finanza
Cronaca 26 Maggio 2021 ore 11:32

Proseguono i controlli antidroga disposti dal Comando Provinciale Siena in tutta la Provincia, svolti spesso anche con il prezioso ausilio delle unità cinofile del Corpo, soprattutto nei luoghi di maggiore aggregazione giovanile particolarmente esposti alle fenomenologie del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti, oltre che presso le principali arterie stradali di accesso alle città e le aree destinate a snodo dei trasporti urbani ed extraurbani, tra le quali stazioni ferroviarie e capolinea degli autobus.
Nei giorni scorsi le Fiamme Gialle della Compagnia di Siena, durante un pattugliamento effettuato presso il centro cittadino hanno sorpreso due giovani, di 18 e 19 anni di origini kosovare, in possesso di sostanza stupefacente che poi, dagli esami esperiti, è risultata essere di tipo marijuana. Nello stesso periodo, durante i controlli eseguiti presso la stazione ferroviaria di Poggibonsi, i militari della locale Tenenza hanno notato un soggetto che, alla loro vista, si dava precipitosamente alla fuga gettando a terra una bustina. I Finanzieri, dopo averla recuperata e determinato che si trattava di hashish, procedevano ad identificare il soggetto, un giovane di 21 anni di nazionalità albanese.
Quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro, debitamente cautelato e trasmesso alla USL di competenza per le analisi di rito, mentre i giovani venivano segnalati alla Prefettura competente per la violazione dell'art. 75 D.P.R. 309/1990.
Le attività di prevenzione e repressione, coerentemente alle linee di indirizzo impartite dall’Autorità di Vertice del Corpo, testimoniano, ancora una volta, il costante presidio attuato dalle Fiamme Gialle senesi su tutto il territorio di competenza, impegnate a fare in modo che i luoghi di pubblico ritrovo costituiscano spazi di sana frequentazione, a tutela della collettività, in particolare dei più giovani e dell’ordine pubblico in generale.