Cronaca

Giornata mondiale dell’acqua, ecco come vedono il mondo i più piccoli

Acque ha intervistato le bambine e i bambini del Basso Valdarno chiedendo loro di immaginare “mondi alternativi”.

Giornata mondiale dell’acqua, ecco come vedono il mondo i più piccoli
Cronaca Siena, 22 Marzo 2021 ore 11:16

“Riesci a immaginare un mondo senz’acqua?”. La risposta a questa domanda può sembrare ovvia, perché è all’acqua che dobbiamo l’origine della vita e la nostra stessa sopravvivenza. È qualcosa di cui non possiamo fare a meno. Per questo un mondo senza acqua non si può immaginare: perché non potrebbe esistere. Eppure, l’acqua è una risorsa naturale che diamo talmente per scontata al punto da non riconoscerne il giusto valore. È per questo che, dal 1993, l’Assemblea delle Nazioni Unite ha voluto che ogni 22 marzo si celebrasse la Giornata Mondiale dell’Acqua, per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla risorsa idrica.

4 foto Sfoglia la gallery

Il tema specifico dell’edizione 2021 è proprio “Il valore dell’acqua”. E Acque, quale sia questo valore, lo ha chiesto agli alunni delle scuole del Basso Valdarno che partecipano ai progetti di educazione ambientale del gestore: Acque Tour e Acqua Buona. Lo ha fatto con video-interviste nelle quali bambini e ragazzi si interrogano su alcuni mondi possibili, ad esempio senza la tecnologia o senza l’istruzione. Se grazie anche alla loro immaginazione forniscono le risposte più disparate, sull’acqua sono tutti d’accordo: è una risorsa indispensabile.

Piccoli attori per gioco, ma anche per solidarietà. Oltre a preservare la risorsa idrica con comportamenti sostenibili, è necessario infatti ricordare come l’accesso all’acquapotabile sia un diritto anche per le popolazioni che ancora oggi ne sono prive. Immaginando di devolvere il cachet deigiovani attori”, Acque finanzierà la realizzazione di un nuovo pozzo a Banfora, in Burkina Faso, nell’ambito dei progetti del Movimento Shalom, onlus che opera anche nei nostri territori. Grazie ai protagonisti del video - e ai tantissimi alunni che hanno svolto attività di gruppo in classe - centinaia di loro coetanei potranno contare su acqua potabile.

La scelta di dare risalto ai bambini in occasione dell’edizione 2021 del World Water Day non è stata causale. Si è trattato infatti un anno molto particolare per loro, sia per il lockdown che per la didattica a distanza.Acque ha deciso di dare protagonismo proprio alle nuove generazioni, al fine di rivolgere alle comunità del territorio un messaggio di speranza e di fiducia nel futuro, a partire da uno dei beni naturali più importanti per l’uomo e per il Pianeta.

Il video è disponibile sul canale YouTube e sui social di Acque, oltre che su www.acque.net.