Falsifica autocertificazione per ottenere la casa popolare

Beccato furbetto dalle Fiamme Gialle.

Falsifica autocertificazione per ottenere la casa popolare
Siena, 16 Ottobre 2019 ore 10:25

Falsifica autocertificazione. Ha autocertificato un reddito inferiore a quello reale ottenendo così, indebitamente, prestazioni sociali agevolate a danno della collettività. Ma – grazie all’efficace dispositivo di controllo economico del territorio approntato e all’indispensabile analisi di rischio condotta dai finanzieri del Comando Provinciale di Siena – è stato smascherato.

Falsifica autocertificazione: beccato furbetto dalla Guardia di Finanza

Il nominativo del soggetto, residente nella Valdichiana, è emerso nell’ambito di una più ampia attività d’iniziativa posta in essere dalle Fiamme Gialle di Siena volta a garantire il rispetto delle regole di accesso alle varie forme di sovvenzione previste per le fasce più deboli della popolazione. Il fine ultimo è quello di evitare il dispendio di risorse pubbliche tutelando tutti quei cittadini realmente bisognosi di ricevere un sostegno economico da parte dello Stato.

Aveva autocertificato un reddito inferiore a quello reale

Il soggetto in questione aveva autocertificato un reddito inferiore a quello reale riuscendo ad ottenere, dall’Ente gestore degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, un appartamento ad un canone di locazione sensibilmente inferiore rispetto al dovuto.  Ora il trasgressore di turno, oltre a dover rimborsare all’Ente tutto il canone non corrisposto, subirà una sanzione amministrativa pari al triplo del beneficio conseguito.

Attenzione all’impiego delle risorse pubbliche

L’attenzione sulle modalità d’impiego delle risorse pubbliche costituisce una priorità nell’ambito della mission istituzionale della Guardia di Finanza quale Polizia economico-finanziaria a tutela delle entrate dell’Unione Europea, dello Stato e della Regione.  Contrastare lo spreco di risorse pubbliche vuol dire garantire un fisco più equo e proporzionale all’effettiva capacità di ognuno e in tale contesto il Corpo opera ogni giorno per ripristinare le necessarie condizioni di giustizia e solidarietà tra Stato e cittadini.

LEGGI ANCHE:Poliziotti uccisi a Trieste: la fiaccolata a Siena 

LEGGI ANCHE:Lago di Peretola: partiti i lavori

TORNA ALLA HOME